rotate-mobile
Elezioni Politiche 2013

Elezioni 2013 oggi e domani: urne aperte anche a Venezia LA DIRETTA

Le informazioni sulle elezioni politiche di domenica 24 e lunedì 25 febbraio. Si potrà votare dalle 8 alle 22 e dalle 7 alle 13. Tutto quello che c'è da sapere sulla tornata elettorale

Si sono aperti i seggi delle elezioni politiche 2013 per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Si potrà votare anche lunedì dalle 7 alle 13. Sono esattamente 3mila, 1535 maschi e 1465 femmine, gli elettori che voteranno per la prima volta alle elezioni politiche di domenica 24 e lunedì 25 febbraio nel Comune di Venezia. Sono invece 3 i maschi e 4 le femmine che compiono 18 anni esattamente il 24 febbraio. Accanto ai 7 giovani, sono 97 gli ultracentenari iscritti nelle liste del Comune di Venezia. Di questi, 14 sono maschi e 83 femmine.

VOLANTINO EVERSIVO SEQUESTRATO A SPINEA

ALLE 22 NEL COMUNE DI VENEZIA AFFLUENZA AL 61,91%

ALLE 19 NEL COMUNE DI VENEZIA AFFLUENZA AL 55,22%

ALLE 12 NEL COMUNE DI VENEZIA AFFLUENZA AL 21,43%

Per la Camera dei Deputati i votanti sono 204.254, di cui 95.148 maschi e 109.106 femmine; votano all’estero 10.564 elettori (5.406 maschi e 5.158 femmine). Per il Senato della Repubblica i votanti sono 191.750, di cui 88.697 maschi e 103.053 femmine; votano all’estero 9.507 elettori (4.877 maschi e 4.630 femmine). Urne aperte, però, in tutta la provincia. Per una delle tornare elettorali più imprevedibili degli ultimi decenni.

VAI ALLO SPECIALE SUI CANDIDATI IN VENETO

COME SI VOTA

L'elettore avrà a disposizione una scheda elettorale per la Camera e una scheda per il Senato. In entrambe saranno raffigurati i simboli delle liste in competizione nella nostra regione. Nella scheda le coalizioni risultano disposte orizzontalmente con i loro simboli ordinati in successione uno di fianco all'altro. Sia per l´elezione della Camera che per quella del Senato l'elettore esprimerà il voto tracciando un solo segno all'interno del rettangolo che contiene il contrassegno della lista da lui prescelta. Non è possibile manifestare "voto di preferenza" per candidati; la lista è, infatti, "bloccata" e i nomi sono già presentati in un ordine stabilito. Il voto espresso per la lista produce effetti anche in favore della coalizione di cui la lista fa parte. Per votare l'elettore dovrà usare esclusivamente la matita che gli viene consegnata al seggio. L'elettore prima di uscire dalla cabina deve ripiegare le schede, secondo le linee lasciate dalla precedente piegatura.

DOCUMENTI PER VOTARE

Per essere ammessi al voto gli elettori dovranno esibire la Tessera Elettorale unitamente alla carta di identità o altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato dalla Pubblica Amministrazione, anche se scaduto, purché la data di scadenza non risalga ad oltre tre anni prima del giorno della elezione. In mancanza di documento, l'identificazione può avvenire anche attraverso: uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità; un altro elettore del comune (conosciuto al seggio e provvisto di documento di identificazione), che ne attesti l'identità.


CHI VOTA

Per l´elezione della Camera voteranno gli iscritti nelle liste elettorali, che compiranno il 18° anno di età entro il 24 febbraio 2013 compreso, mentre, per l´elezione del Senato, voteranno gli elettori che compiranno 25 anni di età sempre entro il 24 febbraio 2013 compreso. Il voto si esercita presentandosi di persona presso la sezione elettorale del comune nelle cui liste si è iscritti. Per alcune categorie di elettori la legge prevede modalità di voto con procedura speciale: i militari delle forze armate, gli appartenenti a corpi organizzati militarmente per il servizio dello Stato, le forze di polizia ed il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco possono esercitare il diritto di voto in qualsiasi sezione del comune in cui si trovano per causa di servizio; i componenti dei seggi, rappresentanti delle liste dei candidati, sono ammessi a votare nella sezione presso la quale esercitano il loro ufficio; i ricoverati in ospedali o case di cura sono ammessi a votare nel luogo di ricovero; i detenuti, ancora in possesso del diritto di voto sono ammessi ad esercitarlo nel luogo di reclusione; i marittimi e gli aviatori, impossibilitati a votare nel Comune di Residenza, possono esercitare il diritto di voto in qualsiasi sezione del comune in cui si trovano per motivi di imbarco.

VeneziaToday seguirà tutte le operazioni di voto e a partire da lunedì pomeriggio per le politiche (Camera e Senato) e darà conto di tutti i risultati.

RISULTATI CAMERA

RISULTATI SENATO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2013 oggi e domani: urne aperte anche a Venezia LA DIRETTA

VeneziaToday è in caricamento