menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vincitrice del collegio uninominale di Venezia per la Camera, Giorgia Andreuzza (Lega Nord)

La vincitrice del collegio uninominale di Venezia per la Camera, Giorgia Andreuzza (Lega Nord)

Elezioni 2018 in Veneto: la Lega fa presa sulle donne, i Cinque Stelle drenano voti da tutti

Secondo uno studio dell'Istituto Ixè, tra i più giovani e gli anziani il Carroccio è oltre il 40% nella nostra regione, i pentastellati primeggiano invece tra trentenni e cinquantenni

La Lega Nord fa il pieno tra i più giovani, i Cinque Stelle tra chi è di mezza età, "drenando" voti a tutti i partiti. Questa la fotografia principale scattata dall'istituto Ixè nella sua analisi dei flussi di voto e dei segmenti demografici di chi domenica si è recato al seggio per il rinnovo del Parlamento. Lo studio, che riguarda il Veneto, è stato effettuato in base a 950 interviste effettuate tra gennaio e febbraio 2018, riproporzionate in base ai risultati elettorali effettivi. 

Voto di genere

La relazione rivela che la Lega Nord, uno dei partiti vincitori della consultazione, specie a nordest, può contare su un voto soprattutto femminile (gli uomini che hanno votato Lega sono stati il 29,6% in Veneto, le donne il 34,9%). Discorso contrario per il Movimento Cinque Stelle, che, con il 24,4%, è risultato il secondo partito nella regione. Una percentuale che si innalza fino al 27,3% in campo maschile, rispetto al 21,4% del gentil sesso. Le altre formazioni che si sono presentate alle urne hanno differenze meno macroscopiche (Pd 18,6% tra gli uomini, 14,7% tra le donne), a esclusione di Forza Italia, che supera di mezzo punto percentuale il 10% grazie all'apporto del voto femminile (14,5%): gli uomini sono stati solo il 6,8%. 

voti donne ok-2

Il voto per classe d'età 

L'analisi ha riguardato anche le diverse classi d'età che si sono portate alle urne. Tra i 18enni o poco più la Lega raccoglie il 40,7% dei voti, una percentuale che lievita ulteriormente tra i 55enni, dove raggiunge il 49,1%. Il Carroccio lo votano i più giovani e i più anziani (anche se tra i pensionati è il Partito Democratico il primo partito, con il 29,2% dei consensi a fronte del 26,2% della Lega). Il Movimento Cinque Stelle, invece, può contare sul consenso delle fasce d'età intermedie: in Veneto è il primo partito - di gran lunga - tra coloro che hanno tra i 35 e i 55 anni (36% circa, la Lega si ferma a 22,2% e 29,4%). Il Partito Democratico piace comunque ai più giovani (tra 18 e 24 anni si "arrampica fino al 29,2%, per poi crollare al 4,22% tra chi ha tra 25 e 34 anni). Consensi anche tra i pensionati (29,2%). Forza Italia, invece, tra i giovani ha un peso residuale (3,7%), mentre arriva al 14,3% tra i cinquantenni. 

voto età-2

Flussi di voto

Lega Nord e Movimento Cinque Stelle hanno drenato voti ovunque durante questa consultazione. I pentastellati si sono intascati il 9,1% dei voti di chi nel 2013 aveva preferito il Partito Democratico e il 10% di coloro che si erano astenuti. Ma pesano anche i "transfughi" di Fratelli d'Italia (4,5%) e della Lega Nord (4,4%). Si rivela un voto effettivamente trasversale, anche se poco meno del 50% tra coloro che non avevano votato nel 2013 non l'hanno fatto nemmeno domenica. La Lega Nord allarga ulteriormente il proprio peso nella coalizione di centro-destra: il 43,1% di chi nel 2013 aveva scelto Forza Italia ora ha preferito il Carroccio.

voto flussi-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Torna in vigore da oggi l'ordinanza anti assembramenti

  • Attualità

    L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

  • Cronaca

    In fiamme un autoarticolato carico di bovini

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento