Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Restauro Torre campanaria di Portogruaro, il Pd chiede l'assegnazione dei fondi

L'interrogazione dell'onorevole Sara Moretto, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive alla Camera: «Necessario attribuire i 4,2 milioni stanziati. Non deve finire come il Bando Periferie»

I fondi destinati al restauro della Torre campanaria di Portogruaro devono essere assegnati. A chiederlo è l'onorevole Sara Moretto, capogruppo Pd in X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera, che ha presentato un’interrogazione a risposta scritta indirizzata al ministro dei Beni e delle Attività Culturali Alberto Bonisoli, per chiedere come intenda procedere per garantire che si avviino nei tempi previsti i lavori di ristrutturazione.

Soprintendenza e Comune

Il finanziamento di 4,2 milioni di euro stanziati con il decreto ministeriale del 19 febbraio scorso, che fa parte del più grande progetto antisismico a favore del patrimonio artistico mai realizzato, «è vittima dei ritardi nell’individuazione del beneficiario, dal momento che diversi sono le istituzioni interessate a vario titolo, direttamente e indirettamente, dall’intervento - sottolinea la deputata -. Da recenti fonti stampa si è appreso che le risorse sarebbero state assegnate dal Mibac alla Soprintendenza, che pare intenda avvalersi della collaborazione del Comune e delle sue strutture per la realizzazione dell’impegnativo intervento di restauro e di messa in sicurezza della struttura». La Torre campanaria del Duomo di Sant’Andrea è interessata da un progressivo cedimento fondazionale che nel tempo ne sta compromettendo la stabilità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro Torre campanaria di Portogruaro, il Pd chiede l'assegnazione dei fondi

VeneziaToday è in caricamento