menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inaugurazione a Cavarzere

L'inaugurazione a Cavarzere

Inaugurato a Cavarzere il centro housing Bakhita in corso Europa

Tommasi: «Avremo a disposizione 4 appartamenti». Il centro ospiterà temporaneamente persone in condizione di difficoltà socio-economico e abitativa

È stato inaugurato il nuovo centro housing Bakhita di corso Europa a Cavarzere in questi giorni, che offre servizi di residenzialità diurni e notturni. Il centro ospiterà temporaneamente persone in condizione di difficoltà socio-economico e abitativa, o che comunque vivono in alloggi inadeguati. Tutte le persone non in grado di sostenere i canoni di libero mercato, e con esigenze abitative di tipo temporaneo che necessitano di supporto educativo per un percorso di accompagnamento all’autonomia. 

Nell'estate del 2016 hanno trovato ospitalità anche gli adulti di due nuclei familiari, la cui abitazione era stata dichiarata inagibile. Alcuni ospiti usufruiscono del servizio di assistenza domiciliare e di cura della persona; altri del servizio di trasporto-accompagnamento ai centri socio-sanitari. Attualmente il centro housing Bakhita ospita 9 persone, in due appartamenti, con spazi comuni confortevoli e adatti alla socializzazione, dividendo la cucina in modo conviviale e con stanze da letto singole, da 2 e 3 posti, servizi igienici, giardino e garage. «Con il nuovo centro Bakhita – ha detto il sindaco Henri Tommasi - avremo a disposizione 4 appartamenti con una maggiore potenzialità e recettività. La vita all'interno del centro si fonda sui principi della sussidiarietà e della responsabilità da parte degli ospiti. L'approccio è adottato in un’ottica di riconoscimento, rispetto e potenziamento delle capacità di ognuno.

Con il nuovo appalto il Comune metterà a disposizione un complesso di 3 appartamenti di proprietà comunale, in corso Europa:
- due destinati agli ospiti di genere maschile, fino a un massimo di 9 persone;
- uno destinato alle ospiti di genere femminile, fino ad un massimo di 3 donne.

Si prevede entro fine anno di disporre di un ulteriore immobile residenziale per la permanenza di medio periodo per i progetti di reinserimento sociale d donne provenienti da programmi di tutela e protezione sociale, con autonoma fonte di finanziamento o con la collaborazione della Regione Veneto. L’organizzazione del servizio prevede la presenza di ruoli per l’assistente sociale del Comune.

Da una analisi del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà del Comune è emerso che, in particolare per gli alloggi sfitti, lo stato manutentivo risultava scadente per questo è stato avviato un programma di riqualificazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà del Comune. Sono stati avviati due programmi per reperire risorse ed effettuare i lavori di riatto e sistemazione degli alloggi e metterli nella disponibilità degli utenti inseriti nella graduatoria del bando Erp comunale che attualmente conta circa 70 richieste in attesa.

Il primo programma avviato già negli anni precedenti è del 2018: individuati 24 alloggi da affittare utilizzando le risorse provenienti dalle alienazioni. Il progetto definitivo ed esecutivo è stato approvato dalla giunta comunale a dicembre 2018 per un importo di 500.000,00 euro. Nel corso dei lavori, iniziati a fine novembre 2019, il settore servizi sociali del Comune ha espresso la necessità di poter utilizzare 3 alloggi per poterli mettere a disposizione di nuclei familiari particolarmente disagiati. Ciò ha comportato un aumento dei costi dovuti alla necessità di adeguare gli alloggi alle esigenze, con il risultato di portare a conclusione gli interventi su 19 alloggi. Gli interventi si sono conclusi nel mese di novembre 2020. Per i 5 alloggi rimasti esclusi gli uffici comunali hanno in corso la procedura per l’affidamento dei lavori per 100.000,00 euro. Nelle prossime settimane gli appartamenti sistemati verranno assegnati alle famiglie richiedenti seguendo la graduatoria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento