Politica San Marco

I capi delle compagnie di crociera: "Non necessario passare in Bacino"

Il sindaco Giorgio Orsoni stamattina ha incontrato tra gli altri l'ad di Msc Pierfrancesco Vago e l'ad di Costa Crociere Michael Thamm. Sul tema delle grandi navi in laguna una possibile intesa

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni ha ricevuto stamattina a Ca’ Farsetti l’amministratore delegato di Msc Pierfrancesco Vago, l’amministratore delegato di Costa Crociere Michael Thamm, accompagnati dal presidente e dall’amministratore delegato Vtp Sandro Trevisanato e Roberto Perocchio, in relazione alla questione relativa al passaggio della grandi navi da crociera in Bacino di San Marco.

Il primo cittadino lagunare ha espresso le sue preoccupazioni, condivise da parte della cittadinanza e dell’opinione pubblica mondiale, circa l’impatto sull’ambiente che tali transiti determinano. I rappresentanti delle compagnie hanno convenuto sul fatto che il transito nel canale della Giudecca non costituisca un elemento essenziale per il mantenimento dell’attività croceristica a Venezia, dalla quale peraltro hanno altresì riconosciuto l’importanza per una corretta gestione degli arrivi turistici.

Nel corso dell’incontro infine, è stato annunciato che nella prossima riunione del direttivo della loro associazione sarà esaminata la proposta di utilizzo di carburanti a bassa emissione sin dall’ingresso nelle bocche di porto.

 

"Sono soddisfatto per l'esito di questo tavolo di confronto - è il commento di Sandro Trevisanato - da cui è venuta fuori un'importante volontà comune, fra compagnie di crociera ed autorità locali di trovare le soluzioni migliori per la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della città"
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I capi delle compagnie di crociera: "Non necessario passare in Bacino"

VeneziaToday è in caricamento