Più attenzione agli anziani, 4 consiglieri chiedono l'intervento delle istituzioni

L'interrogazione di Maika Canton e Francesco Zingarlini (FdI) con Francesca Cavalier e Davide Quarta della municipalità di Venezia: «Città vuote, anziani in difficoltà. Coinvolgere le associazioni»

Venezia, Castello

A sollevare il problema, in linea con il periodo che il centro storico di Venezia, la terraferma e le isole stanno attraversando, sono i consiglieri FdI di municipalità, Francesca Cavalier e Davide Quarta. «Gli anziani - sostengono - sono sempre più in difficoltà». Non è solo il piano economico a preoccupare. L'accesso ai servizi, con le città sempre più vuote e i negozi rarefatti sia per l'acqua granda che per il Covid, diventa per le coorti più anziane sempre più problematico, spiegano. Ancora più difficile è adesso, per loro, trovare per strada o in piazza quel luogo naturale di aggregazione e scambio di parola, che ha sempre rappresentanto un momento di conforto per le persone più fragili, affermano i consiglieri.

Con Cavalier e Quarta hanno elaborato un documento i consiglieri comunali FdI, Maika Canton e Francesco Zingarlini, per chiedere con un'interrogazione di ridurre la distanza fra i cittadini più anziani e le istituzioni. «La popolazione del centro storico ed estuario di Venezia ha un’età media piuttosto elevata. Considerato - scrivono - l’attuale situazione di completo immobilismo di svariati settori produttivi e l’emergenza sanitaria Covid in atto, si chiede all'assessore competente se intenda istituire un tavolo di lavoro permanente per creare una maggiore sinergia, coinvolgendo la Commissione consiliare e le associazioni attive nei rapporti con il volontariato».

I consiglieri chiedono anche di intervenire, «nei confronti delle famiglie, sviluppando progetti e idee di aggregazione, ascoltando la loro voce e programmando le misure idonee per un graduale ritorno alla cosiddetta normalità. Numerose sono - continuano - le restrizioni e misure di contenimento, dettate dalle ordinanze per arginare la diffusione e trasmissione del virus, che rischiano però di avere effetti sociali che stanno cambiando il modo di relazionarsi e la capacità di instaurare rapporti personali, soprattutto per la categoria delle persone anziane. In un momento di incertezza e preoccupazione - concludono - è fondamentale costruire una forma di rassicurazione e di tutela delle persone più deboli».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento