rotate-mobile
Politica

Lo sai? L'iniziativa veneziana per incoraggiare le donne a candidarsi

Alla base vi è la volontà di promuovere l'occupazione femminile nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali delle Società partecipate del Comune di Venezia

Oltre le gambe c’è di più. Non si tratta semplicemente di un tormentone.

Lo sanno bene la Consulta delle cittadine del comune di Venezia e l'Assessorato comunale alla cittadinanza delle donne, entrambi promotori dell’iniziativa “Lo sai?”, presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Ca' Farsetti.

L’intento è quello di incoraggiare le candidature femminili nei consigli di amministrazione delle Società partecipate del Comune di Venezia. Ad essere intervenute sono state, tra le altre, l'assessore comunale alla Cittadinanza delle donne, Tiziana Agostini, la presidente della Commissione consiliare Cittadinanza delle donne, Camilla Seibezzi e la presidente della Consulta delle Cittadine, Maria Teresa Menotto.

Stando alle stime riportate, pare, infatti, che solo l'8% delle donne presenti la propria candidatura per la nomina nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali delle Società partecipate del comune. Di poco superiori (25%) le candidature per le Istituzioni, le Fondazioni e gli Istituti pubblici di assistenza e beneficenza. Pochissime, inoltre, anche tra le candidate, quelle scelte. Nei consigli di amministrazione di Actv, Casinò, Insula, Veritas, Venis, Pmv, ad esempio, non siede attualmente alcuna donna.
Da notare, poi, come le donne siano maggiormente presenti (comunque in percentuale inferiore rispetto agli uomini) nei collegi sindacali rispetto ai cda, in organi, cioè, dove sono richieste competenze maggiori.

“Chiediamo – ha evidenziato Agostini – ai cittadini e in particolare alle cittadine, di partecipare, di mettersi in gioco, per entrare a far parte, grazie alla loro intelligenza e alle loro capacità, degli enti e delle istituzioni che amministrano, con il Comune, la nostra città. Le persone competenti e preparate spesso si autoescludono, pensando che queste nomine siano già stabilite. Vogliamo invece dimostrare che non è così e che, quante più donne si candideranno, tanto maggiore sarà la possibilità che esse occupino posizioni apicali”.

Fino a venerdì 6 aprile, sarà possibile inviare i curricula per cda e collegio sindacale di Arsenale e Vega, per il cda di Lido di Venezia-Eventi & Congressi e Vela, per il collegio sindacale di Insula, Venezia Spiagge e Venis.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito del comune di Venezia, o telefonare all'Ufficio relazioni con il Pubblico del comune ai numeri 041.2748080 e 041.2749090.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sai? L'iniziativa veneziana per incoraggiare le donne a candidarsi

VeneziaToday è in caricamento