rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

Dalla giunta regionale appoggio a Puigdemont e attacco alla Spagna: "No prigionieri politici"

Iniziativa dei gruppi Lega Nord e Zaia presidente: esposto uno striscione in Consiglio

“Solidarietà a Puigdemont. Sì alla democrazia, no al governo dei manganelli e dei prigionieri politici”. La condanna al governo spagnolo arriva dai gruppi Lega Nord e Zaia Presidente che, prima della seduta di Consiglio di martedì, hanno esposto uno striscione con scritto “No prigionieri politici in Europa”, un messaggio alla Spagna e all’Europa dopo l’arresto del leader catalano Puigdemont.

"Preoccupante silenzio dell'Ue"

“È inaccettabile il comportamento della Spagna nei confronti dei politici catalani – attaccano i consiglieri - Le idee non si mettono in carcere, a vincere devono essere la democrazia e il dialogo”. E aggiungono: “Preoccupante è il silenzio dell’Unione europea che, su un fatto di tale gravità, non ha ancora proferito parola: questa è l’immagine di un’Europa lontana dai popoli e dalla democrazia. Bene invece che la Commissione per diritti umani dell’Onu abbia ammesso il ricorso dell’ex presidente catalano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla giunta regionale appoggio a Puigdemont e attacco alla Spagna: "No prigionieri politici"

VeneziaToday è in caricamento