Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

MOSE La mannaia del governo: soppresso Magistrato delle acque

Il Consiglio dei ministri, nell'ottica di risparmiare sugli uffici decentrati, ha tirato una riga sull'ufficio lagunare. Lo stop parte dal 1 ottobre prossimo

Palazzo Dieci Savi, sede del Magistrato

Lo scandalo Mose, che ha visto coinvolti anche due passati Magistrati delle acque, deve avere aleggiato a lungo sul tavolo del Consiglio dei ministri di venerdì 13 giugno. Di certo la decisione era stata presa e ponderata anche nei giorni precedenti: la figura del Magistrato delle acque sarà soppressa a partire dal 1 ottobre 2014. Lo mette nero su bianco il Governo nel comunicato diramato al termine della riunione tra i ministri e il premier Matteo Renzi: un capitolo è dedicato alla "soppressione di enti e uffici".

A finire sotto la ghigliottina dell'Esecutivo anche le sezioni staccate dei tribunali amministrativi regionali. A interessare in particolare la laguna, per la maxi inchiesta condotta dalla Procura di Venezia, anche l'istituzione di "un'unica autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e contro la corruzione". Sale in cattedra Raffaele Cantone, dunque.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MOSE La mannaia del governo: soppresso Magistrato delle acque

VeneziaToday è in caricamento