Messina (Idv): meno patteggiamenti mose e piu’ soldi confiscati da ridare ai cittadini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

"E' sbagliato dare il segnale che la corruzione nel nostro Paese non sia punita abbastanza, perché è un vero e proprio cancro da debellare che ha succhiato le risorse. La vicenda del Mose sta finendo a patteggiamento. Italia dei Valori chiede che la confisca di mezzo milione di euro, il prezzo della corruzione contestata, sia rimessa a disposizione dei cittadini e che, una parte degli stessi, servano a finanziare quella stessa opera che è un potenziale che rischia di essere compresso." E' quanto dichiara in una nota il Segretario Nazionale di Italia dei Valori Ignazio Messina.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento