rotate-mobile
Politica Marghera

Crocieristica, l'Autorità portuale: "Marghera solo per le merci"

Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini vorrebbe una struttura off-shore fuori dalla laguna. La dirigenza del porto con questa nota tranquillizza le compagnie di viaggi

Per la tranquillità delle compagnie di navigazione crocieristiche che scalano Venezia e degli altri operatori locali, regionali, nazionali e internazionali cointeressati al traffico marittimo passeggeri preoccupati per certe notizie apparse recentemente sulla stampa, l'Autorità portuale di Venezia ribadisce di essere impegnata nella piena valorizzazione del terminal crocieristico di Venezia Marittima ottenuto dalla paziente trasformazione del vecchio porto merci oggi integralmente trasferito a Marghera.

L'Autorità portuale è naturalmente attenta a ogni suggerimento avanzerà a breve sue proposte - che esclude comunque la possibilità di dedicare a questo scopo aree portuali di Marghera, stante l'impossibilità di condivisione dei canali lagunari di accesso, oggi totalmente assorbiti dal traffico merci fortunatamente in crescita.


Paolo Costa, incontrerà nei prossimi giorni il sindaco Giorgio Orsoni sicuro di trovare la soluzione che garantisca il bambino - le navi da crociera a Venezia - buttando l'acqua sporca dei fastidi che la crocieristica reca a Venezia anche se a fronte di grandi vantaggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crocieristica, l'Autorità portuale: "Marghera solo per le merci"

VeneziaToday è in caricamento