rotate-mobile
Politica

No sottopasso carraio in via Lomellina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

..la Giunta Maniero deve aver preso il popoloso quartiere Cadore-Lomellina per la pattumiera di Mira. Dopo averlo individuato per la festa del M5S a giugno, ipotesi sfumata per le rimostranze della gente, ora vuole riproporre nel Piano Regolatore il sottopasso carraio tra Via Lomellina e Via Monte Pasubio, stralciato dalla precedente amministrazione.

Già nel 2004 tale progetto fu bocciato dall'area in questione con ben 1800 persone che firmarono una petizione contro l'assurda opera.

Nel piano della Giunta Maniero tutta l'area che va da Via Colombara, Lomellina, Monte Pasubio Cadore e Romagna diventerebbe un by pass per il traffico della Via Nazionale verso Oriago Nord.

Il Sindaco Maniero forse non sa che nei cassetti dell'ufficio dei Lavori Pubblici ci sono ben due progetti della Regione del Veneto, uno di fattibilità e l'atro preliminare e che hanno avuto il loro costo, per un sottopasso ciclopedonale che, insieme a quello di Via Cà Rubaldi e di Via Ghebba già completati, permetterebbe di mettere in comunicazione un'area vasta di circa 3000 miresi che potrebbero utilizzare SFMR, negozi, trasporti, aree verdi e servizi vari mediante una mobilità pulita.

Prima di lanciarsi in questa avventura consigliamo al Sindaco di valutare come affrontare insieme alla Regione la criticità del passaggio a livello di Via Ghebba perchè i problemi si devono risolvere e non spostarli da altre parti.

Comitato Cadore-Lomellina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No sottopasso carraio in via Lomellina

VeneziaToday è in caricamento