menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città metropolitana, Zaia perplesso: "Credo che sarà l'ennesimo pasticcio"

Il presidente della Regione non si professa contrario all'istituzione della nuova forma di governo del territorio: "Ma i Comuni del Veneto orientale non si riconoscono nella città capoluogo"

"L'area metropolitana di Venezia si farà, ma sarà un ulteriore pasticcio". Lo anticipa Luca Zaia, presidente della Regione, precisando di non essere contrario a questa nuova istituzione. Anzi, a suo avviso "si dovrebbe fare anche l'area metropolitana di Verona". Ma nel caso di Venezia, "ci sono Comuni, come quelli del Veneto orientale, che non si sentirebbero rappresentati dalla città capoluogo: a suo tempo avevano chiesto addirittura di costituirsi in provincia e alcuni di loro si sono adoperati per passare col Friuli, tanto si sentono distanti da Venezia". Per questa riforma, insomma, "si è entrati come un elefante in cristalleria".

Soffermandosi, poi, sulla riorganizzazione delle Province, Zaia afferma che "il Bellunese si merita un'autonomia identitaria" rispetto alla prospettiva di un accorpamento con Treviso.

 

ABOLIZIONE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E ISTITUZIONE CITTA' METROPOLITANA:

- ZACCARIOTTO IN TRINCEA: "MAI SOTTO VENEZIA, PIUTTOSTO CON TREVISO"

- LA PROVOCAZIONE: "SINDACI VENEZIANI VIA DALL'ANCI"

- IL DECRETO IN ARRIVO: PROVINCIA ADDIO


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento