menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Fortunato Salvini che non c'è la sedia elettrica»: il post dell'assessore fa scoppiare il caos

Dura la condanna di amministratori ed esponenti della Lega al post di Valentina Pavan, assessore con deleghe all'Istruzione a San Stino di Livenza

Un post destinato a generare il caos, quello apparso sulla pagina facebook dell'assessore Valentina Pavan, delegata all'Istruzione nella giunta del Comune di San Stino di Livenza. «Sei fortunato che la sedia elettrica è stata abolita, signor ministro» è la frase rivolta al ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ha scatenato una dura reazione degli amministratori e dei dirigenti locali della Lega.

Critiche e minacce, Valentina Pavan si è dimessa

Post rimosso

Molti di loro ne hanno richiesto le dimissioni. Pavan, rappresentante di una Civica di centrosinistra, ha poi subito rimosso il commento, che figurava tra le reazioni al video (del 7 settembre) nel quale il ministro Salvini parlava dell'indagine aperta nei suoi confronti per la vicenda dei migranti della nave Diciotti.

Le scuse

"Il commento è senza dubbio fuori luogo - scrive il sindaco Matteo Cappelletto -, ma sono sicuro della buona fede e della correttezza dell’amministrazione. È un errore che non si giustifica, il commento è inopportuno, ma sono convinto dell’operato dell'assessore. Mi pare si stia montando un caso sul nulla, perché il post non ha nulla a che vedere con il lavoro e l’impegno di Pavan. Se ci si appiglia su questo significa che a San Stino problemi più gravi non c’è sono e la Lega non sa dove parare. Non mi pare tra l’altro vi siano state le stesse prese di posizione da parte dei vertici della Lega su situazioni molto più gravi - continua il primo cittadino - anche quando sono emerse dagli articoli della stampa locale offese e minacce al sindaco poco di più di un anno fa. D’altronde i due pesi e due misure sono molto diffuse sul fronte leghista".

"Riconosco di aver scritto un commento inopportuno ed offensivo - afferma da parte sua l'assessore Valentina Pavan -. Me ne scuso pubblicamente, nei confronti del ministro in primis, impegnandomi al contempo a evitare in futuro di lasciarmi trascinare nei toni che purtroppo spopolano sui social, e che sicuramente non condivido".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento