L'Imu si "alleggerisce" per le aziende veneziane che decidono di assumere

L'emendamento approvato ieri nella seduta del Consiglio. Primo firmatario il capogruppo della Federazione della sinistra Bonzio: "Segnale d'attenzione per le fasce d'età in difficoltà"

Il Consiglio comunale ha approvato un emendamento alla delibera sulle aliquote dell'Imu che prevede l'abbattimento dall'1,06% allo 0,76% per gli immobili ad uso produttivo funzionali ad aziende che non abbiano licenziato nelle due annualità precedenti e che procedano all'assunzione con contratto a tempo indeterminato di un lavoratore disoccupato di età superiore ai 50 anni o inferiore ai 30.

 

L'aliquota prevista dall'emendamento - primo firmatario il capogruppo della Federazione della sinistra, Sebastiano Bonzio - si applica per la sola annualità in cui è prevista l'assunzione, previa la presentazione di un'autocertificazione.

 

Per Bonzio si tratta di un importante "seppur parziale, segnale di attenzione alla crescente emarginazione proprio delle giovani generazioni e di quelle di età matura che sempre più spesso pagano le spese di una crisi che non hanno in alcun modo contribuito a causare e che sta portando il paese nel baratro di una crisi sociale che non ha precedenti, se non nell'epoca successiva alla crisi del 1929". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

  • Perché il Veneto rischia seriamente la zona rossa dopo il 15 gennaio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento