rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica Lido / Bocche di porto San Nicolò

Cerniere del Mose, controlli della Regione: "Fugati i dubbi di Report"

La commissione Urbanistica e Lavori pubblici stamattina si sono recate alle bocche di porto di San Nicolò al Lido con il Magistrato alle Acque D'Alessio: "Nessun problema di grippaggio"

Per fare il punto sugli interventi di salvaguardia di Venezia e della sua laguna le commissioni regionali 'Urbanistica' e 'Ambiente e Lavori Pubblici', presiedute rispettivamente da Andrea Bassi e Nicola Finco, hanno effettuato oggi, su richiesta dei consiglieri di opposizione, un sopralluogo ai cantieri del Mose alle bocche di Porto di San Nicolò al Lido. La richiesta di sopralluogo era stata fatta a seguito delle polemiche sollevate dopo la messa in onda su Raitre della trasmissione Report e in particolare sul presunto problema del grippaggio delle cerniere di ancoraggio delle paratie mobili.

Oltre ai due presidenti, alla visita hanno preso parte i consiglieri Nereo Laroni, Giovanni Furlanetto, Santino Bozza, Claudio Sinigaglia, Stefano Fracasso, Bruno Pigozzo, Stefano Peraro e Gennaro Marotta. La visita delle commissioni è stata preceduta da un incontro con il Magistrato alle acque, Ciriaco D'Alessio, che ha illustrato i dettagli del progetto e lo stato di avanzamento dei lavori.

In particolare D'Alessio, dopo aver illustrato velocemente l'opera e precisato che la sua realizzazione è ormai giunta al 75% e che la fine è prevista nel 2013, si è soffermato sulla questione tecnica delle cerniere. A questo proposito ha detto che non sussiste alcun problema di grippaggio, cosa che si è verificata in una componente della cerniera solo nella fase delle prove, ma poi superata con una variante tecnica. Variante, ha poi precisato, che non ha alcuna relazione con la scelta della modalità prescelta di fusione o saldatura.

"Si è trattato - ha dichiarato Bassi - di una visita che ci ha permesso di verificare che l'avanzamento dei lavori del Mose procede nei tempi sperati e che le difficoltà che sembravano essere emerse sono state destituite di ogni fondamento. Si è trattato di una giornata positiva per quella che non è solo un'opera, ma l'opera del secolo che riguarda la nostra regione".

"Le delucidazioni dell'architetto D'Alessio - ha ribadito Finco - ci hanno consentito di chiarire i molti dubbi che ci eravamo fatti a seguito della trasmissione Report e ci hanno consentito di verificare che l'opera procede molto velocemente". Soddisfatti anche i consiglieri del Pd, Pigozzo, Sinigaglia e Fracasso.

"Le polemiche sulla questione delle cerniere - hanno dichiarato - non divengano il pretesto per annullare il valore dell'opera. Resta in ogni caso doverosa l'azione di monitoraggio per quanto riguarda la gestione e la manutenzione del Mose. Si è trattato di un incontro e di un confronto anche con il Magistrato alle Acque da noi formalmente richiesto molto utile per avere una panoramica sullo stato dei lavori e sugli interventi sul fronte del riequilibrio e della tutela della laguna di Venezia. Prendendo atto che per quanto riguarda le cerniere sono state introdotte quelle soluzioni tecniche che superano le perplessità avanzate nelle ultime settimane, ribadiamo l'impegno del Pd - concludono i tre esponenti democratici - nel proseguire col lavoro di costante attenzione e monitoraggio affinché ogni passaggio verso il completamento dell'opera venga fatto nel massimo rispetto delle procedure e dell'ambiente". (Ansa)

 

IL SERVIZIO DI OFF THE REPORT SU VENEZIA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerniere del Mose, controlli della Regione: "Fugati i dubbi di Report"

VeneziaToday è in caricamento