menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Papa Francesco sfratta Napolitano dall'ufficio del sindaco di Vigonovo

Damiano Zecchinato ha deciso di togliere il quadro del capo dello Stato da sopra la sua scrivania: "Non mi riconosco in lui, non è super partes"

Non che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sia stato fatto "traslocare" del tutto. Nell'ufficio del sindaco di Vigonovo Damiano Zecchinato c'è ancora. Solo che si trova nello spazio "istituzionale". Nel luogo "d'onore" (e più in vista), sopra la scrivania del primo cittadino, d'ora in poi ci sarà Papa Francesco. Proprio così: il pontefice "sfratta" a suo modo il capo dello Stato.

"Non mi riconosco nella figura del presidente della Repubblica - ha detto al Gazzettino il sindaco - bensì in quella del Papa che trasmette più valori". Il sindaco leghista, che già in passato aveva fatto parlare di sé per aver esposto la bandiera della Padania sempre nel suo ufficio e per aver rifiutato la cittadinanza a un marocchino che non sapeva parlare l'italiano. Del resto il primo cittadino "sopra la testa" può decidere di avere chi vuole. Soprattutto dopo aver sottolineato che secondo lui il presidente della Repubblica non si sarebbe dimostrato per niente "super partes".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento