rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica

Turismo "preda" dei tagli, Panciera: "Così costretti a chiudere le Apt"

L'assessore comunale commenta le decurtazioni del 55% dei trasferimenti per il settore: "Spero che Zaia riveda le proprie decisioni nella manovra di assestamento. Novità a stagione iniziata"

In merito alla conferma, da parte del governatore del Veneto, Luca Zaia, dei tagli dei fondi regionali destinati al turismo che comporterebbero un'ulteriore diminuzione del 55% dei trasferimenti economici, con conseguente rischio di chiusura delle Apt provinciali, l'assessore comunale al Turismo, Roberto Panciera, polemizza: "Comprendo le esigenze di bilancio - spiega - ma comunicare a stagione turistica già iniziata tagli di bilancio di proporzioni così consistenti è assolutamente inaccettabile. Uno scenario di questo tipo andava perlomeno preannunciato già a ottobre dell'anno scorso.
   
L'assessore poi continua: "Prendiamo atto che, nonostante l'industria del turismo sia l'unica a godere di buona salute, anche in questo momento di grande difficoltà del Paese, la Regione continua a punire questo comparto. In particolare vengono penalizzate Venezia e la sua provincia, che hanno registrato nel 2011 il 52,36% di arrivi e il 55,17% di presenze sul totale veneto".


L'auspicio è uno solo: "Il presidente Zaia - conclude Panciera - nella manovra di assestamento speriamo riveda le decisioni prese ritirando la delibera e riformulandola, al fine di consentire il regolare finanziamento degli uffici turistici almeno per la stagione in corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo "preda" dei tagli, Panciera: "Così costretti a chiudere le Apt"

VeneziaToday è in caricamento