menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tav Venezia-Trieste, Orsoni: "Il suo arrivo in aeroporto è irrinunciabile"

Stamattina incontro con il commissario Mainardi a Mestre. Zaccariotto: "Chiediamo di incontrare il ministro Clini". Sul tavolo l'ipotesi del quadruplicamento della linea

Oggi martedì 14 febbraio nell’auditorium del Centro servizi della Provincia a Mestre, si è svolto un incontro con il commissario straordinario per l’asse ferroviario Venezia-Trieste Bortolo Mainardi, per verificare lo stato di attuazione del progetto che riguarda la realizzazione delle infrastrutture per l’alta velocità (Tav) e alta capacità (Tac) dei treni Venezia–Trieste per le tratte Mestre-Aeroporto Marco Polo / Aeroporto Marco Polo–Portogruaro.

Sono intervenuti il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto e l’assessore regionale ai Trasporti  Renato Chisso. Presenti i primi cittadini degli altri comuni interessati dal tracciato: Marcon, Quarto d’Altino, Roncade, Meolo, Musile di Piave, San Donà di Piave, Eraclea, Torre di Mosto, San Stino di Livenza, Annone Veneto, Portogruaro, Fossalta di Portoguaro, Teglio Veneto, San Michele al Tagliamento, Ceggia, Noventa di Piave, Fossalta di Piave.

“L’arrivo dell’alta velocità in aeroporto è tema irrinunciabile se vogliamo considerare lo scalo veneziano nella sua importante dimensione, non possiamo perdere questa occasione che ci consente di confermare la natura metropolitana di tutto il territorio - ha dichiarato il sindaco Orsoni - Il come arrivare al Marco Polo è ancora da studiare. Sono emerse alcune criticità rispetto all’ipotesi in discussione che devono essere superate, ma per il futuro di quest’area è importante si arrivi allo scalo aeroportuale”.

Un progetto che interesserà gran parte del territorio: "Forti del ruolo di coordinamento assegnatoci dalla Regione - ha spiegato la presidente Zaccariotto - proseguiamo con il confronto diretto con i comuni interessati dall’attuale ipotesi di tracciato. Ci deve essere condivisione tra tutti, e dunque anche con il ministro dell’Ambiente Clini, che chiediamo di incontrare al più presto con il commissario Mainardi e una rappresentanza dei sindaci".

Bortolo Mainardi, commissario straordinario per la Tav nel tratto Venezia-Trieste, ha chiesto di condividere le scelte e poi di procedere con quella più opportuna e meno impattante: "Al governo interessa realizzare l’opera per potenziare le linee ferroviarie già esistenti all’interno del corridoio europeo e trasferire così il trasporto da gomma a ferro - ha spiegato - L’ipotesi che stiamo valutando è quella del quadruplicamento. Finora nulla è deciso come definitivo. Vedremo anche il nuovo studio di fattibilità, vi aggiornerò costantemente, valuteremo insieme le criticità. Certamente non si può dire no a tutto, non ci devono essere pregiudizi".

Al dibattito sono intervenuti anche il sindaco di San Stino di Livenza Luigino Moro, di Portogruaro Antonio Bertoncello, di Marcon Pier Antonio Tomasi, di Musile Gianluca Forcolin, di Quarto D’Altino Silvia Conte.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento