rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica Dorsoduro / Rampa San Basilio

Il tram a San Basilio, Ugo Bergamo: "Avviciniamo la terraferma all'acqua"

L'assessore ha "svelato" il progetto nel pomeriggio. L'ok dalla Giunta c'è già. Ci saranno due fermate intermedie al Tronchetto e a Santa Marta, costo dell'opera 14 milioni e mezzo

Entro l’estate del 2015 il tram giungerà fino a San Basilio: la Giunta, nella sua seduta odierna, ha infatti dato il via libera alla firma del protocollo d'intesa con l’Autorità portuale per la realizzazione dell’opera. Ad annunciarlo è stato l’assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo, nella conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio a Villa Ceresa, cui ha partecipato anche il presidente di Pmv, Antonio Stifanelli.

“E’ un’altra notizia – ha sottolineato Bergamo – davvero positiva per il tram. Portando la tratta fino a San Basilio avvicineremo ancora di più la città di terra a quella d’acqua, aprendo nel contempo una seconda porta, oltre a quella di piazzale Roma, per il centro storico. Ormai abbiamo anche definito il percorso e risolto gran parte delle problematiche che erano emerse. Il tram, per giungere a San Basilio girerà per la rampa di accesso alla Stazione Marittima, e percorrerà circa 1.800 metri, la prima parte in quota per superare le rotaie ferroviarie,  effettuando anche due fermate intermedie: una al Tronchetto e l’altra a Santa Marta. Contestualmente all’arrivo del tram saranno compiuti anche una serie di interventi di riqualificazione dell’area, a carico del Porto".

Per la realizzazione della tratta è prevista una spesa di circa 14 milioni e mezzo di euro, che il Comune ha già coperto, con risorse provenienti da terzi che sono vincolate alla realizzazione del tram.


“Sembra davvero – ha osservato Stifanelli – che le cose procedano ora con il vento in poppa. Sul ponte della Libertà i lavori per l’eliminazione dei pali dell’illuminazione e la realizzazione delle cinque corsie (due per senso di marcia e l’ultima riservata al cantiere del tram) chiuderanno con largo anticipo, già a mezzogiorno di sabato. Per quanto riguarda la realizzazione, nella tratta Mestre-Marghera, del sottopasso della stazione di Mestre, i ponti di sostegno sotterranei alla linea ferroviaria sono stati installati e da lunedì si comincerà lo scavo: l’obiettivo è di finire il manufatto, che tanti problemi tecnici ha creato, entro la prossima primavera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tram a San Basilio, Ugo Bergamo: "Avviciniamo la terraferma all'acqua"

VeneziaToday è in caricamento