rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Vede la luce la conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta

Approvata in Consiglio regionale oggi. I comuni che ne faranno parte sono Campagna Lupia Campolongo Maggiore, Camponogara, Dolo, Fiesso d’Artico, Fossò, Mira, Pianiga, Stra, Vigonovo, Noventa Padovana

Con la presentazione e l’approvazione in Consiglio regionale vedono ufficialmente la luce le due conferenze dei Sindaci dell’Area del Delta del Po e della Riviera del Brenta, proposte dalla Giunta per dare impulso allo sviluppo economico, sociale e culturale delle terre ricomprese tra il fiume Brenta e il Po. «Formalmente oggi vengono istituite queste due nuove conferenze che, al pari di quelle già esistenti del Veneto Orientale e del Litorale Veneto - spiega Francesco Calzavara, assessore veneto al Bilancio -, considero strategiche per promuovere e valorizzare opere pubbliche o di interesse pubblico, sostenere le attività imprenditoriali ma anche gli stessi insediamenti produttivi dell’agricoltura, della pesca, dell’ambiente, del paesaggio, al fine di migliorare e ampliare l’offerta turistica regionale».

«Con l’istituzione delle due conferenze consegniamo di fatto ai territori un importante strumento di concertazione e di governance locale - sottolinea Calzavara -, con il quale affrontare problematiche condivise e intraprendere percorsi di crescita che valorizzino i settori economici prevalenti dei comuni ricompresi nelle due aree. Penso nello specifico al distretto del calzaturiero del Brenta, piuttosto che al sostegno del manifatturiero e del settore ittico del Delta del Po».

Costituiscono la Conferenza dei Sindaci dell’Area del Delta del Po i comuni di: Rosolina, Loreo, Porto viro, Porto Tolle, Taglio di Po, Corbola, Ariano Polesine. Campagna Lupia Campolongo Maggiore, Camponogara, Dolo, Fiesso d’Artico, Fossò, Mira, Pianiga, Stra, Vigonovo, Noventa Padovana rientrano, invece, nella conferenza della Riviera del Brenta.

«È una grande soddisfazione per me come consigliere regionale l'approvazione di questa norma che dà al territorio della Riviera del Brenta uno strumento in più per gestire al meglio il nostro territorio. La conferenza dei sindaci della Riviera, grazie anche a risorse stanziate per questi scopi, avrà quindi uno strumento di collaborazione in più con la Regione per sviluppare politiche di coesione e valorizzazione del territorio. Con una novità approvata con un emendamento ad hoc: l'allargamento al Comune di Noventa Padovana al tavolo. Un territorio sempre più trasversale che guarda in avanti». Commenta così il consigliere Roberta Vianello (Zaia Presidente) l'approvazione del Pdl n. 42 "Iniziative per lo sviluppo economico e sociale del Delta del Po e della Riviera del Brenta", oggi all'esame dei lavori dell'aula. 

«Le nuove sfide internazionali -aggiunge Vianello - ci costringono a ripianificare un nuovo modello di gestione territoriale anche per la nostra Riviera, che allarghi la sua visione ai nuovi temi, digitale e green, oltre gli steccati amministrativi. Per questo è quanto mai utile e necessario una normativa regionale che promuova, prima ancora della realizzazione di interventi pubblici, un rafforzamento dell’interazione tra l’ente regionale e i Comuni della Riviera. Lo stanziamento di 150mila euro a favore di questa progettualità non potrà che dare un maggiore impulso alla collaborazione, sulla quale puntiamo anche con il Comune contermine di Noventa Padovana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede la luce la conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta

VeneziaToday è in caricamento