Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

"Vogliamo essere precari tutti pari", vittoria dei lavoratori in Comune

Sì del Consiglio alla mozione con cui si chiede alla Giunta di adottare "tutte le norme possibili", permettendo a tutti di partecipare ai concorsi

"Con ogni opportunità offerta dalla legge". E' stata approvata dal Consiglio comunale la mozione presentata dal consigliere Sebastiano Bonzio (con altri "colleghi") per "proseguire il processo di deprecarizzazione" tra i lavoratori del Comune di Venezia. Questo passo è molto importante per sessanta giovani dipendenti co.co.co (e contratti simili) che dal decreto Letta approvato nel 2013 non avevano acquisito alcun vantaggio in termini di lotta al precariato. Anzi.

Rischiavano di non poter partecipare ai concorsi riservati ai comunali a tutto vantaggio di coloro che invece erano stati assunti a tempo determinato. Fino al 2016 "porte chiuse" dunque. Grazie all'azione di "pressing" su capigruppo e rappresentanti dei partiti, un gruppo di lavoratrici e lavoratori (su azione anche del sindacato Diccap) hanno quindi formato il gruppo "Precari tutti pari" per chiedere all'amministrazione comunale di tenere in considerazione tutti gli strumenti legislativi a disposizione, quindi anche il decreto legge 165 del 2001. Si tratta di una legge "ordinaria" che invece schiude la strada a tutti i precari del Comune per la partecipazione ai concorsi. "In questo caso si può lottate alla pari - dichiara una rappresentante del gruppo - è un criterio meritocratico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vogliamo essere precari tutti pari", vittoria dei lavoratori in Comune

VeneziaToday è in caricamento