Si vota fino alle 15, poi il via allo spoglio delle schede

Le prime urne ad essere aperte saranno quelle del referendum, seguite da quelle delle elezioni regionali. Domani mattina dalle 9 l'atteso momento delle Comunali

Urne (archivio)

Si voterà ancora fino alle 15 di oggi, poi comincerà lo spoglio delle schede del referendum, a seguire quelle delle regionali. È in programma alle 9 di domani, martedì 22 settembre, l'aperture delle urne per la conta dei voti delle elezioni comunali.

L'affluenza alle urne di lunedì

Alle 7 di stamattina, il Servizio elettorale del Comune di Venezia ha reso noto che sono regolarmente riprese le operazioni di voto in tutte le 257 sezioni elettorali. Alle 12 di ieri aveva votato per l'elezione del sindaco il 15,40% degli aventi diritto, alle 19 il 36,26%. Alle 23, cioè al termine della prima giornata di voto, gli elettori veneziani che hanno votato per le amministrative sono il 46,14% degli aventi diritto.

Per quanto riguarda la provincia di Venezia, sono 5 i comuni chiamati a eleggere il proprio sindaco e il Consiglio comunale: Venezia (dove c'è una anche scheda in più, per il rinnovo dei Consigli di Municipalità e dei rispettivi presidenti), Portogruaro, Cavallino Treporti, Eraclea, Dolo, Torre di Mosto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si vota anche per il rinnovo del Consiglio regionale e per il referendum sul taglio dei parlamentari. Il quesito è: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?”. L’elettore dovrà barrare la casella del Sì se vuole confermare la riforma costituzionale che riduce i parlamentari dagli attuali 945 a 600 complessivi (400 deputati e 200 senatori), mentre dovrà mettere un segno sul No se non vuole che la riforma entri in vigore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento