rotate-mobile
Politica

Zaia: «Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia si giocano la sopravvivenza sull'autonomia»

Il governatore del Veneto: «Affossarla significa non potersi più ripresentare da queste parti»

«Questa è la dimostrazione del fatto che ci siamo presi un impegno con i cittadini e lo portiamo a termine. Le leggende metropolitane sulla mia candidatura sono state finalmente smontate». Con queste parole, il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha commentato la chiusura delle liste elettorali per le elezioni politiche, che non andranno ad intaccare l'amministrazione regionale.

Nessuna voce in capitolo per il governatore, che ha spiegato di aver visto le liste definitive tra ieri sera e questa mattina, «perché ho detto dal primo giorno che non me ne sarei occupato». Il monito di Zaia è quello di aspettare il 25 settembre prima di fare bilanci e discussioni. Di certo, per il governatore, il suo partito «ha preso un impegno con i cittadini, che è quello dell'autonomia. Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia si giocano la sopravvivenza sul tema dell'autonomia regionale. Affossarla significa non potersi più presentare da queste parti».

Bisognerà ripartire da dove si era lasciato, ossia dalla legge quadro. «Stiamo portando avanti un progetto che non è sovversivo, - ha detto - ed è nelle agende di Roma. Ora cercheremo di prendere subito contatti per capire che direzione si prenderà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia si giocano la sopravvivenza sull'autonomia»

VeneziaToday è in caricamento