A Dolo un nuovo ambulatorio per prevenire i difetti visivi nei bambini

Nel reparto di Oculistica è già esistente un servizio dedicato, ora ne è stato attivato un altro nel poliambulatorio

In reparto c’era già: recentemente ne è stato attivato un altro presso il poliambulatorio dell'ospedale di Dolo. «Stiamo parlando - ha esordito il primario di Oculistica del Distretto di Mirano Dolo, Romeo Altafini - di un nuovo ambulatorio per le visite oculistiche in età pediatrica. All’interno del reparto dell'ospedale di Dolo è già operativo da tempo un servizio dedicato ai più piccoli per diagnosticare anzitempo difetti visivi e intervenire così precocemente per correggerli. Ora questo servizio lo abbiamo attivato anche sul territorio, aprendo un ambulatorio all’interno del poliambulatorio». Un modo per garantire una adeguata prevenzione per le complicanze da patologie oculistiche pediatriche. 

Sinergia tra pediatra, oculista e ortottista

«Rafforziamo la collaborazione coi pediatri - ha spiegato Altafini - che ci inviano quei bambini che ritengono a rischio di difetto visivo dopo una loro prima visita. Importante è la stretta collaborazione, quindi, e sinergia, tra la figura del pediatra, dell’oculista e dell’ortottista, capace, quest’ultima, di individuare eventuali disturbi motori negli occhi». Una delle problematiche più diffuse tra i più piccoli e difficili da scoprire, se non grazie una visita da uno specialista in oculistica, è quella della ambliopia. «Immaginiamo - ha continuato il primario - che gli occhi siano come due macchine fotografiche che funzionano insieme. Ciascuna produce una immagine che poi viene fusa in un’unica immagine attraverso il lavoro del cervello che ci permette così di avere la percezione e la profondità delle cose. Se in un occhio vi è un difetto visivo, le due immagini non saranno uguali ed il bambino avrà la tendenza ad escludere l’immagine peggiore, prediligendo quella migliore. Così facendo, però, non aiuterà l’occhio 'difettoso' a riabilitarsi. Se il difetto è corretto quando il bambino è piccolo il meccanismo della visione è ancora in evoluzione le probabilità di guarigione sono maggiori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Disponibilità raddoppiata

«Con l’attivazione di questo ulteriore servizio - ha concluso il direttore generale dell'Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - abbiamo raddoppiato la disponibilità nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura dei difetti visivi nei bambini anche piccolissimi. Auguro un buon lavoro ai nostri professionisti che continuano a lavorare e impegnarsi al massimo per garantire buoni servizi al nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento