Giovedì, 13 Maggio 2021
Salute

Virus del Nilo, zanzare infette: intensificata la lotta ai vettori nel Veneto orientale

Lo hanno deciso in questi giorni la conferenza dei sindaci e il dipartimento di prevenzione dell'Ulss 4. Fondamentale anche l'intervento dei privati nelle aree di proprietà

Allarme virus del Nilo, Ulss 4 e sindaci del Veneto orientale corrono ai ripari dopo i cinque casi registrati nel corso di luglio nel territorio, due dei quali nel Cavarzerano. Martedì pomeriggio si è svolto un incontro tra il direttore del dipartimento di Prevenzione dell'azienda, Luigi Nicolardi, e i rappresentanti dei 21 Comuni, relativamente al tema delle malattie infettive trasmesse dalle zanzare.

Rinforzare gli interventi

Durante la riunione è emersa la necessità di rinforzare gli interventi di disinfestazione larvicidi ed adulticidi sia in aree pubbliche che private, invitando i cittadini ad eliminare i ristagni d'acqua per impedire la proliferazione delle zanzare e contemporaneamente continuare a proteggersi dalla puntura di zanzara utilizzando insettorepellenti e mezzi barriera. L'incontro si è quindi concluso con l'impegno a garantire una costante informazione alla popolazione sulla diffusione del virus e sull’evoluzione del quadro epidemiologico locale dell'infezione. Da parte dell'azienda sanitaria anche la necessità di mantenere attivo il sistema di sorveglianza clinica dei casi sospetti che si caratterizzano per la comparsa nel periodo estivo di febbre, dolori muscolari, mal di testa ed eventuali disturbi neurologici non riconducibili ad altre cause.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus del Nilo, zanzare infette: intensificata la lotta ai vettori nel Veneto orientale

VeneziaToday è in caricamento