Fake news e social media, nasce a Ca' Foscari il laboratorio sulla disinformazione online

A dirigere il gruppo di lavoro sarà Walter Quattrociocchi, 37enne ricercatore di reputazione internazionale. I suoi lavori sono stati pubblicati su importanti riviste scientifiche

Ca’ Foscari diventerà un punto di riferimento per l’analisi delle dinamiche sociali nei social network. Walter Quattrociocchi, ricercatore noto a livello internazionale per gli studi sulle dinamiche della disinformazione online, infatti, entrerà in servizio a settembre nell'ateneo lagunare (al dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica), dove fonderà il "Laboratory of Data Science and Complexity" per sviluppare ed estendere ulteriormente lo spettro di analisi del suo team di giovani ricercatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL RESPONSABILE DEL LABORATORIO

"La data science è uno strumento molto importante per comprendere la complessità che ci circonda, soprattutto per comprendere la nostra società - dichiara Walter Quattrociocchi - La chiave deve essere necessariamente interdisciplinare e Venezia per radici storiche e sociali è il posto perfetto per lanciare un nuovo rinascimento in questa direzione".
 
Quattrociocchi, 37 anni, romano, è stato il coordinatore del Laboratorio di Computational Social Science (CSSLab) dell’IMT School for Advanced Studies di Lucca. In precedenza, ha lavorato all’Istituto di Scienze cognitive e tecnologie del Cnr e al Mobs Lab alla Northeastern University. Ha pubblicato oltre 60 articoli su prestigiose riviste scientifiche internazionali. I risultati dei suoi studi sono stati usati nel Global Risk Report  del 2016 e 2017 del World Economic Forum, e hanno ricevuto una vasta copertura mediatica dalle maggiori testate giornalistiche non solo scientifiche, tra le altre Economist, Fortune, Washington Post, New York Times, Scientific American (tradotto in 5 lingue), New Scientist.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento