rotate-mobile
social

5 bar ideali per lavorare da freelance a Venezia

Tutti i locali in centro storico dotati di prese, wi-fi e spazi grandi per lavorare fuori casa in piena tranquillità

I freelancer lo sanno, trovare un bar dove potersi rifugiare tutta la giornata con il proprio MacBook e litri e litri di caffé non è facile, soprattutto in una città turistica come Venezia dove i clienti prediletti non sono di certo i lavoratori freelance. Scovare dei locali in centro storico adatti ai cosiddetti "lavoratori da casa", però, non è impossibile. Ecco allora la nostra lista dei 5 bar sparsi per Venezia dotati di prese elettriche per ricaricare i computer, wi-fi gratuito e spazi grandi che non vi faranno sentire in colpa per occupare un unico tavolino tutto il giorno. E il bello? È che sono tutti sparsi in sestieri diversi! 

La Serra dei Giardini

La Serra dei Giardini è forse il bar più bello dove passare la propria giornata lavorativa. Perché? Perché è una vera e propria serra, piena di piante e con un bellissima vetrata che dà su un ampio giardino esterno. Il locale è molto luminoso e dall'arredamento in stile boho-chic. E se si volesse fare una pausa e staccare dal proprio lavoro si può sempre impugnare una chitarra o sedersi al pianoforte, entrambi a disposizione di tutti, e dare libero sfogo al proprio lato artistico, intrattenendo, così, anche gli altri ospiti del bar. Il bello della serra è che è piena di prese per ricaricare i computer, ha un'ampia offerta di centrifugati di frutta e succhi al naturale, dispone di wi-fi e ci si sente davvero liberi e a proprio agio. Senza dubbio è il migliore bar per freelancer, e anche il più frequentato da questa tipologia di lavoratori. Essere circondati dai "propri simili", poi, è sempre molto bello! Voto: 5 su 5.

119883982_825281051549341_4436400662224720619_n-2

Ciack a San Tomà

Il Ciack a San Tomà è un bar abbastanza nuovo, dall'arredamento moderno e un po' "all'americana" e molto adatto ai freelancer. Le poltroncine turchesi e i muri con i mattoni a vista creano quell'atmosfera internazionale che fa venire ancora più voglia di lavorarci dentro. Per scrittori, video editor, copywriter, giornalisti ecc., il Ciack è il posto ideale per esprimere la propria creatività potendo approfittare del wi-fi gratuito, prese della corrente e di una variegata scelta di snack dolci o salati per alleggerire il proprio cervello dal troppo lavoro. Unica pecca? Dentro non prende bene il telefono, quindi se si devono fare telefonate, riceverle o si vuole utilizzare l'hot-spot dal proprio cellulare si avrà qualche problema ma la location appaga. Voto: 4 su 5.

ciack

Bistrot Santa Lucia alla stazione

Il Bistrot Santa Lucia alla stazione di Venezia è un luogo di passaggio dagli ampi spazi e continuamente frequentato da viaggiatori in movimento. Tra turisti internazionali e veneziani pendolari, il Bistrot dà la possibilità agli amanti del caos circostante mentre si lavora, di avere proprio questa sensazione di via vai che, per certi versi, stimola ancora di più il cervello. Il bello è che essendo un bar all'interno di una stazione permette ai suoi clienti di sedersi in un tavolino e passarci anche tutta la giornata senza che nessuno venga lì a chiedere di andare via. Le poltroncine laterali sono forse i posti più comodi perché dotati di prese della corrente vicine ma chi ama gli sgabelli alti può anche scegliere di sedersi ai banconi di legno e condividere il tavolo con altri frellancer o semplicemente viaggiatori in pausa caffè. Anche qui la scelta degli snack è infinita ma manca il wi-fi. Si può quindi utilizzare l'hot-spot del proprio telefono oppure la rete Venice Connected. Tra location, servizi e offerta di prodotti lo mettiamo al terzo posto della nostra top 5. Voto: 3 su 5. 

23472080_535599103459891_6757125117185272482_n-2-2

Bakarò in Campo Santa Margherita

Il Bakarò in campo Santa Margherita è un bar/ristorante ideale per un pranzo o uno spritz in compagnia che, però, può essere utilizzato anche dai freelancer come luogo di lavoro. Meglio scegliere le ore meno di punta, però, evitando la pausa pranzo e l'happy hour perché in questi due momenti della giornata il locale potrebbe riempirsi eccessivamente rischiando di non trovare posto in cui sedersi. In più si sarebbe distratti dal troppo via vai e dal chiacchiericcio dei clienti che, invece di lavorare come voi, stanno pranzando in gruppo o bevendo uno spritz tra amici. L'ora ideale per lavorare al Bakarò? Il primo pomeriggio! Ci si può sedere su uno dei banconi in legno, dotati di prese della corrente e passare il pomeriggio a fare i freelancer at work. Non c'è internet neanche qui, quindi l'ideale è utilizzare l'hot-spot dal proprio telefono oppure Venice Connected per chi ha le credenziali di accesso. Ottimo per il caffè ma meno per gli snack che sono quasi tutti salati e vengono preparati solo per l'aperitivo. Voto: 2 su 5.

bakarò

El Sbarlefo a San Pantalon

El Sbarlefo è uno dei bacari veneziani più belli per bere uno spritz in compagnia e mangiare cicchetti tipici ma è anche un posto molto carino per fermarsi a lavorare da freelance. Perché? Perché è un posticino intimo, raccolto, dalle luci soffuse e che dispone di prese della corrente sotto ogni tavolino, un servizio imprescindibile per ogni freelancer che si rispetti. È molto bella anche la musica che viene messa in sottofondo al locale che farà in modo di non dover utilizzare le cuffie per ascoltarne dell'altra, a meno che non si ami lavorare con i rumori bianchi o il suono delle onde del mare. Non manca, inoltre, un'ottima scelta di vini e buonissimi cicchetti e fritti sfiziosi con cui fare un pausa golosa. Unica pecca di questo locale per chi volesse utilizzarlo come "ufficio"? Gli spazi che sono un po' piccoli e spesso, all'ora dell'aperitivo si riempiono in fretta. Questo è, inoltre, un luogo molto gettonato per le lauree quindi si potrebbe rischiare di trovarlo anche interamente occupato. Voto: 2 su 5.

el sbarlefo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5 bar ideali per lavorare da freelance a Venezia

VeneziaToday è in caricamento