rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
social

La storia del cavallo alato di Palazzo Morosini

Qual è il significato della statua di Pegaso sulla facciata del palazzo in Campo Santo Stefano a Venezia

Palazzo Morosini in Campo Santo Stefano a Venezia ha una delle facciate più belle degli edifici cittadini adornata da numerosissime statue tra cui un bellissimo cavallo alato attorniato da due grifoni, anch'essi alati. Cosa rappresenta? Si tratta di Pegaso e, per vederlo, c'è bisogno di avvicinarsi alla facciata dell'edificio con una barca passando per il Rio del Santissimo. Pegaso è il cavallo alato che secondo la mitologia greca nacque dal sangue versato dalla decapitazione di Medusa, da parte di Perseo. Questo cavallo, colpendo con uno zoccolo una roccia, fece anche sgorgare la sorgente Ippocrene dove si riunivano le Muse, diventando simbolo di ispirazione poetica e di immortalità della poesia. Zeus rese Pegaso immortale e lo trasformò nella costellazione che prende il suo nome e questo cavallo speciale, negli anni, ha assunto anche il significato simbolico di ricerca della pietra filosofale, avendo le redini d'oro in riferimento all'oro ottenuto proprio da questo simbolo alchemico.

Cosa simboleggiano le aste portabandiera in Piazza San Marco

Questa importantissima e affascinante statua di Palazzo Morosini si trova su un canale secondario della città, il Rio del Santissimo e questa posizione non è affatto casuale. Il simbolo di Pegaso, infatti, è quello di saggezza divina e la capacità di far sgorgare, con un solo colpo di zoccolo, fonti di immortalità. Attorno al cavallo alato, poi, sono presenti due grifoni che indcano la fase alchemica della sublimazione e, secondo la mitologia, i grifoni sono in grado di generare, se si accoppiano con una giumenta, ippogirifi, simbolo di amore e dell'impossibile. Si narra, infatti, che questo animale, nel Medioevo, era il prediletto dai cavalieri innamorati di una dama impossibile da conquistare oltre che simbolo di maghi che erano in grado di compiere cose umanamente impossibili attraverso pozioni e sortilegi. 

Perchè la pavimentazione di Piazza San Marco è piena di riquadri bianchi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia del cavallo alato di Palazzo Morosini

VeneziaToday è in caricamento