rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
social

"Meti dentro i schei". Da adesso i distributori del Veneto parlano anche in dialetto

Nuovo servizio di Eni che vuole omaggiare le lingue locali presente in oltre 1.700 live station in tutte le regioni d'Italia

Da adesso i distributori del Veneto parlano anche in dialetto. Non è uno scherzo ma una nuova funzione linguistica attiva in numerose Eni live station di tutta Italia, oltre 1.700. Si tratta di un'inziativa volta a omaggiare ben 110 lingue locali presentata dall'Ente Nazionale Idrocarburi. Quindi, da ora, le pompe di benzina, oltre a parlare in Italiano, inglese, spagnolo, tedesco e francese dialogheranno con gli automobilisti anche nel loro dialetto. 

"Meti dentro i schei, tira fora a carta, scrivi el codice e schicia el tasto verde. Operasion in corso, abbi pasiensa, sta tento" sono solo alcune delle indicazioni in dialetto "pronunciate" dalla voce automatica alle persone che si servono dei distributori regionali per il rifornimento della propria auto, una novità che dà valore alla cultura e agli idiomi locali e che sarà sicuramente apprezzata da tutti. 

"Eni ha scelto di avviare questa iniziativa, nel contesto dell’evoluzione tecnologica dei terminali delle stazioni di servizio, perché la lingua vernacolare è una delle tradizioni che contraddistinguono i territori e contribuisce a creare un senso di appartenenza - ha specificato l'azienda - offrendo spesso espressioni capaci di esprimere leggerezza, ironia e immediatezza che vengono utilizzate con disinvoltura in famiglia e nei contesti informali dalla maggior parte degli italiani. Grazie ai dialetti, anche il momento del rifornimento presso le Eni Live Station può da oggi portare un sorriso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meti dentro i schei". Da adesso i distributori del Veneto parlano anche in dialetto

VeneziaToday è in caricamento