Palazzo Corner Mocenigo: la storia della "robusta" dimora a San Polo decorata dal Tiepolo

L'evoluzione del palazzo cinquecentesco dalla struttura tra le meno imitate del centro storico ma con una straordinaria collezione artistica all'interno

Il palazzo Corner Mocenigo è uno dei meno conosciuti gioielli artistici da riscoprire a Venezia. Situato nel sestiere di San Polo e più precisamente nel campo omonimo che ospita due delle facciate del palazzo, la laterale destra e la posteriore, il Corner Mocenigo, oggi sede della caserma "Piave" della Guardia di Finanza, è una sfarzosa e ancora troppo poco conosciuta dimora patrizia cinquecentesca che ospita al suo interno una straordinaria collezione di opere dei grandi artisti della storia dell'arte dal '500 in poi. 

La storia del palazzo

Voluto da Giovanni Corner, da cui prende il nome, il palazzo come lo conosciamo oggi è stato costruito sulla base di una vecchia struttura trecentesca distrutta da un incendio nel 1535 appartenuta a Giacomo da Carrara, Jacopo dal Verme e a Francesco Sforza. Fu proprio quest'ultimo a cedere il palazzo alla famiglia Corner nel 1460 in cambio di Ca' del Duca, il palazzo sul Canal Grande nel sestiere di San Marco. Il palazzo Corner Mocenigo porta, inoltre, il nome della famiglia dei più recenti possessori della dimora, i Mocenigo. L'ultima discendente dei Corner, infatti, sposò nel 1787 Alvise Mocenigo che ereditò il palazzo e lo tramandò agli eredi della sua famiglia. 

Da Bellini a Tiepolo: la collezione artistica del Corner Mocenigo

Il palazzo, anche se considerato poco adatto all'architettura lagunare a causa dell sua "robustezza" e per questo poco imitato nella sua struttura, conteneva al suo interno una preziosissima collezione di opere d'arte dei più famosi artisti dell'epoca. Dai dipinti di Antonello da Messina alle opere di Bellini e Pietro da Cortona, fino a passare per la decorazione del secondo piano nobile realizzata da Giambatista Tiepolo insieme a Mengozzi Colonna e Antonio Gai. La maggior parte delle opere che decoravano questo palazzo, oggi, purtroppo sono disperse e restano, al giorno d'oggi, nel palazzo, solo una parte di affreschi del Colonna e un amorino del Tiepolo su un soffitto. Tra le altre opere realizzate da Tiepolo per la decorazione del palazzo Corner Mocenigo c'erano quattro tele raffiguranti i protagonisti della Gerusalemme Liberata di Tasso, oggi conservate alla National Gallery di Londra; dei medaglioni con le virtù cardinali divisi, invece, tra il Rijksmuseum e il Metropolitan Museum e, infine, una tela sulla famiglia Corner che decorava il soffitto conservata, invece, alla  National Gallery of Australia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento