Venezia tra prodotti locali e solidarietà per l’Africa

Giovedì 5 dicembre nell'azienda agricola Cà Corniani a Caorle, l'assessore all'Agricoltura Lucio Gianni in collaborazione con la condotta Slow Food del Veneto Orientale organizza una serata fuori programma di solidarietà per l'Africa

Quando le peculiarità di un territorio possono aiutare il continenti africano. Giovedì 5 dicembre alle ore 20.30 nell’azienda agricola Cà Corniani a Caorle, l’assessore all’Agricoltura e alle Attività produttive Lucio Gianni in collaborazione con la condotta Slow Food del Veneto Orientale organizza una serata fuori programma di solidarietà per l’Africa promuovendo il progetto del fondatore di Slow Food Carlo Petrini “Mille orti in Africa” in continuità con la manifestazione “I funghi incontrano le tipicità alimentari e la cultura del territorio”.

Ogni partecipante alla cena devolverà 5 euro sul totale del costo di 32 euro al progetto di Slow Food “Mille Orti in Africa”.

«Questa iniziativa è perfettamente in linea anche con la “mission” di Slow Food. Per questo motivo, fin dall’inizio si è cercato di realizzare una serata congiunta, e ciò è stato possibile grazie al presidente Slow Food Veneto Mauro Pasquali, che ha condiviso le motivazioni, e alla disponibilità della Condotta del Veneto Orientale, ha affermato l’assessore Lucio Gianni. «Sono soddisfatto di avere avuto da parte di Slow Food il riconoscimento che la nostra manifestazione è del tutto coerente con il rispetto dei prodotti naturali e della valorizzazione della loro territorialità, abbinata alla riscoperta di tipicità e tradizione. Un apprezzamento, quindi, per una manifestazione che è stata impegnata anche nella diffusione della cultura della tracciabilità».  

Non si tratterà di una cena come tutte le altre: a caratterizzarla, infatti, saranno i prodotti tipici di queste splendide terre. «Questa cena, come tutte quelle del progetto, non sarà una “semplice cena” ma un viaggio attraverso il gusto per raccontare un territorio e la sua cultura. Il progetto “I funghi incontrano le tipicità alimentari e la cultura del territorio” sta procedendo con ottimi risultati, incontrando innegabili riscontri favorevoli da parte del territorio per l’efficacia di queste serate che valorizzano la conoscenza delle nostre eccellenze agricole ed orticole».

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeneziaToday è in caricamento