publisher partner
Ulssvenezia

Vaccinazioni "extraCovid": sedute speciali per Pneumococco, Tetano, Herpes Zoster

Dove vaccinarsi e come prenotare la seduta

Anche nelle aree distrettuali di Chioggia e di Mirano-Dolo, l'Ulss 3 Serenissima è impegnata ad aggiungere altre campagne vaccinali a quella già in corso per il Covid 19: "Dopo che la nostra Ulss 3 Serenissima è riuscita a mantenere valori di copertura tra i più alti in Veneto nella fascia 0-14 anni - spiega il Direttore del Dipartimento di Prevenzione, Vittorio Selle ora ci stiamo rivolgendo alle persone tra i 65 anni e i 69 anni a cui proponiamo la vaccinazioni contro l’Herpes Zoster (comunemente detto 'Fuoco di Sant’Antonio'), contro lo Pneumococco e contro il Tetano, a cui si associano quelle per Difterite e Pertosse. Si tratta di un'azione di recupero vaccinale che è solo all’inizio e proseguirà per tutto il 2022 e oltre. Visto il successo e l'adesione vivace della popolazione, dopo la primissima fase sperimentale avviata al PalaExpo come punto unico di riferimento, ora allarghiamo l’offerta vaccinale 'extraCovid' anche nelle aree di Chioggia, al Padiglione Aspo, e di Mirano, al Bocciodromo".  

Venti nuovi Primari nel 2022, e poi nuovi medici, infermieri e operatori sanitari

Nelle scorse settimane l'Ulss 3 Serenissima ha inviato una lettera di convocazione ad ogni residente assistito nel territorio dell’Ulss 3 Serenissima nato dal 1953 al 1957: "Hanno ricevuto la chiamata circa 38 mila persone - sottolinea il dottor Selle - che sono state invitate a prenotarsi nel caso non avessero effettuato in precedenza una o più delle vaccinazioni previste dalla campagna di recupero. A tutte queste persone è già stata proposta come sede il PalaExpo, HUB sempre più centrale nel lavoro della nostra Ulss 3 Serenissima, dove in dieci giorni sono stati somministrati quasi 3mila vaccini 'extra Covid'. Ora i cittadini convocati potranno scegliere di accedere alla vaccinazione, in giornate dedicate, anche in altre sedi, optando quindi tra il PalaExpo a Marghera, l’Aspo a Chioggia e il Bocciodromo a Mirano. È un altro passo verso l’ulteriore ampliamento dell’offerta vaccinale già previsto per l’autunno con altre date ed altre sedi e che proseguirà anche in concomitanza della campagna antinfluenzale.

Quando e dove vaccinarsi

Chioggia, al Padiglione Aspo, le sedute di vaccinazione "straordinaria" sono fissate per mercoledì 6 e mercoledì 13 luglio, con orario 8.30-12.30. In queste due date si potranno prenotare gli utenti - sono 4500 i cittadini di Chioggia aventi diritto - a cui manca una o più delle vaccinazioni proposte e che intendono aderire alla proposta. I richiami sono già fissati per il 7 e il 21 settembre.

Mirano, al Bocciodromo, le sedute di vaccinazione straordinaria sono fissate per lunedì 4 e lunedì 11 luglio, con orario 8.30-12.30. In queste due date si potranno prenotare gli utenti - sono 16mila circa i cittadini di quest'area aventi diritto - a cui manca una o più delle vaccinazioni proposte e che intendono aderire alla proposta. I richiami sono già fissati per il 5 e il 19 settembre.

Si potrà prenotare l’accesso alle vaccinazioni via internet nel Sito Ulss 3; oppure si potrà telefonare al numero verde 800 938811 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00.

Al PalaExpo di Marghera sarà comunque sempre possibile accedere liberamente dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 per tutto il mese di giugno, senza necessità di appuntamento nel caso fosse impossibile utilizzare i canali predisposti.

Le vaccinazioni proposte in queste settimane

Le vaccinazioni su cui è impegnata l'Ulss 3 Serenissima sono quelle contro l’Herpes Zoster (comunemente detto 'Fuoco di Sant’Antonio'), contro lo Pneumococco e contro il Tetano, a cui si associano quelle per Difterite e Pertosse. Pneumococco, Tetano, Herpes Zoster sono malattie di cui non si percepisce la potenziale pericolosità, se non a fronte di esperienza diretta; e che spesso determinano gravi complicanze, anche a lungo termine, con ripercussioni sulla salute.

  • Pneumococco 
    Lo pneumococco è un batterio che può provocare delle gravi malattie invasive (meningite e sepsi) che possono essere evitate con la vaccinazione. La maggior parte delle meningiti da pneumococco si verifica negli anziani e la malattia può essere mortale in una persona ogni cinque, provocando spesso gravi danni neurologici permanenti.
  • Tetano
    Ogni anno, nella nostra Regione, si verifica in media una decina di casi di tetano, tutti in persone non vaccinate, con una mortalità di circa il 30%. Anche questa malattia colpisce nella maggior parte dei casi adulti e anziani. È importante che tutte le persone ricevano almeno il ciclo vaccinale di base dell'adulto (3 dosi di vaccino nel corso di 1 anno) o la dose di richiamo dopo 10 anni. Il vaccino contro il tetano potrà anche essere somministrato, con un’unica iniezione, insieme a quello contro la difterite e la pertosse, due malattie ancora presenti in Italia, per le quali la vaccinazione è indicata per ridurre la possibilità di ammalarsi e diffondere, attraverso le secrezioni respiratorie, i batteri che causano tali malattie.
  • Herpes Zoster (Fuoco di Sant’Antonio)
    L’Herpes Zoster, o fuoco di Sant’Antonio, è una malattia causata dalla riattivazione del virus della varicella, dovuta all’abbassamento delle difese immunitarie a seguito dei processi di invecchiamento o di patologie croniche, caratterizzata da manifestazioni dermatologiche e neurologiche molto dolorose, in particolare la nevralgia posterpetica, che può permanere anche per mesi o anni dopo la guarigione delle lesioni cutanee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VeneziaToday è in caricamento