Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Cittadella-Venezia 0-1: lagunari più vogliosi e cinici, la serie A ora dista solo 90 minuti

A decidere il gol di Di Mariano che finalizza il contropiede di Johnsen. Con questo risultato al Venezia basta anche una sconfitta di misura per passare alla massima serie

Nella gara di andata della finale playoff si affrontano le due antagoniste venete: in palio il biglietto d'andata per la massima serie.

La partita

La prima mezz'ora è tutta a firma arancioneroverde. Il Venezia gioca deliziosamente: pressa, costruisce e sfiora il vantaggio. L'occasione più evidente è sulla testa di Ceccaroni che in tuffo da due metri prova a insaccare, peccato che Kastrati, di piede, si faccia trovare particolarmente reattivo. Il Citta è in difficoltà e il Venezia ci riprova ancora prima con Forte che si gira ma non c'entra in bersaglio, e al 28' con Di Mariano che fa tutto bene, si accentra, e fa partire un bolide: ancora ottimo l'intervento dell'estremo difensore granata che si oppone sventando il tentativo. Esce per la prima volta alla mezz'ora il Cittadella che per tutta la prima parte aveva faticato a trovare gli spazi. Il più pericoloso è Baldini, ma Maenpaa respinge con sicurezza. Nella ripresa i lagunari dopo neanche cinque minuti passano in vantaggio: in contropiede Johnsen lascia sul posto il suo marcatore, vede con la coda dell'occhio l'accorrente Di Mariano e lo serve. 0-1 inevitabile per il Venezia. I padroni di casa non stanno a guardare e provano a trovare il pareggio: il pressing alto produce un cortocircuito in difesa. Ceccaroni cincischia davanti alla linea di porta e, disturbato, rischia di fare la frittata. Fortunatamente il pericolo viene sventato ma la strigliata di Zanetti si è udita anche in laguna. I granata restano lì ma il Venezia non demorde: è Forte con una prodezza al volo a tentare il raddoppio. Sarebbe stato troppo anche per uno con quel cognome. La partita si addormenta un po' e sono vani i tentativi del Citta di impensierire questo Venezia. Con questo risultato al Venezia basta anche una sconfitta di misura, il tutto in virtù del miglior piazzamento in classifica.

Cittadella-Venezia 0-1

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Ghiringhelli, Frare, Adorni, Donnarumma; Vita (82′ Rosafio), Iori, Branca (82′ Pavan); Proia (72′ Beretta); Tsadjout (82′ Gargiulo), Baldini (90′ Ogunseye). 
Allenatore: Venturato

VENEZIA (4-3-3): Mäenpää; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Taugourdeau, Dezi (90′ Cremonesi); Johnsen (70′ Aramu), Forte (83′ Esposito), Di Mariano (83′ Bjarkason). 
Allenatore: Zanetti

RETI: 50′ Di Mariano (V)

AMMONIZIONI: Svoboda, Molinaro, Aramu (V), Branca (C)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella-Venezia 0-1: lagunari più vogliosi e cinici, la serie A ora dista solo 90 minuti

VeneziaToday è in caricamento