Sport

Inzaghi, addio al Venezia: "Fatto qualcosa di straordinario, si chiude una storia stupenda"

Si dividono le strade con il club arancioneroverde: "Ma sarò sempre il vostro primo tifoso". Caloroso abbraccio con il presidente Tacopina: "Ringrazio la società, i giocatori, i tifosi"

Da oggi la storia del Venezia avrà un simbolo in più da ricordare con affetto. Da oggi le strade della società e di mister Filippo Inzaghi si separano, come ampiamente anticipato. Un addio (o, chissà, un arrivederci) che arriva dopo l'eliminazione di domenica in semifinale playoff di serie B per opera del Palermo, comunque un traguardo inimmaginabile alla vigilia del campionato da neopromossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbraccio con Joe Tacopina

SuperPippo ha salutato il Venezia con una conferenza stampa suggellata da un caloroso abbraccio con il presidente Joe Tacopina, al lavoro per trovare un successore all'altezza di Inzaghi (favorito per ora Stefano Vecchi): "Penso che si chiuda una storia stupenda - ha sottolineato l'ormai ex mister arancioneroverde - Ho spremuto un po' tutti, tutti mi hanno aiutato in una maniera incredibile. Abbiamo fatto due anni che vanno al di là di ogni parola".

tacopina inzaghi-2

Inzaghi in serie A?

Il futuro per Inzaghi è tutto da scrivere, anche se non è un mistero che alcuni club di serie A siano interessati a lui, in primis il Bologna: "Il ringraziamento maggiore va ai miei giocatori - ha continuato il mister - loro sì che avrebbero meritato la massima serie. Sono uomini veri. Da qui il Venezia ripartirà ancora più forte. E il primo ringraziamento non può che andare ai tifosi, ci hanno dato una grande mano". Nella mente di Inzaghi ancora le centinaia di persone accorse all'aeroporto Marco Polo domenica sera per ringraziare la squadra dopo l'incredibile stagione che si era appena conclusa con la sconfitta a Palermo: "Quello che è successo penso sia significativo - ha commentato l'allenatore - io mi lego ai luoghi, mi affeziono. E' stata dura non commuoversi stamattina, i miei giocatori hanno fatto qualcosa di incredibile. Mi mancheranno i contatti col presidente, sarò sempre primo tifoso del Venezia".

12esimo-2

"Questi giocatori ora sono importanti"

Ora è pronto ad aprirsi un nuovo capitolo per Filippo Inzaghi: "Credo che per me qui sarebbe stato impossibile fare di più - ha sottolineato - Del mio futuro comincerò a pensare da domani, io fino adesso per rispetto del Venezia non ho voluto fare programmi. Me ne vado contento - ha concluso - perché tanti giocatori nel corso di questi due anni all'inizio o erano troppo giovani o all'esordio in serie B, ora sono diventati importanti. Questa è la soddisfazione più grande che mi tolgo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inzaghi, addio al Venezia: "Fatto qualcosa di straordinario, si chiude una storia stupenda"

VeneziaToday è in caricamento