menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La corsa per famiglie e studenti a Dolo è un successo: in 6mila al via dell'Alì Family Run

Si riconferma un appuntamento di successo la seconda tappa di avvicinamento alla 31^ maratona di Venezia. Ad imporsi il 16enne Matteo Barolo e la 17enne Allegra Bacco

Una lezione di sport all'aria aperta. Sabato mattina a Dolo seimila studenti hanno lasciato i banchi di scuola per ritrovarsi al campo sportivo Walter Martire e correre la Alì Family Run “Riviera del Brenta”, seconda tappa, dopo San Donà, delle tre manifestazioni non competitive dedicate a studenti e famiglie, che fanno parte del percorso di avvicinamento alla 31^ Venicemarathon del prossimo 23 ottobre.

La mattinata non sembrava promettere nulla di buono dal punto di vista meteorologico, ma poi il sole ha fatto capolino e l’entusiasmo dei partecipanti ha riscaldato l’atmosfera. Una folla scatenata, vestita di nero e arancio con le t-shirt Alì Aliper, si è adunata ordinatamente sulla pista di atletica del “Martire” per poi colorare di allegria le vie del centro storico di Dolo, lungo i 3 chilometri di percorso. La corsa è partita puntuale alle 10 alla presenza di tutte le autorità della Riviera, e di due importanti figure dello sport locale e nazionale: l’'ex velocista Manuela Levorato e la nuotatrice Aglaia Pezzato, ex studentessa del Galilei e sesta nella 4x100 ai Giochi di Rio.

A tagliare per primi il traguardo sono stati Matteo Barolo, 16 anni, atleta e studente dell’ Istituto "8 Marzo - K. Lorenz" di Mirano e la vincitrice dello scorso anno, Allegra Bacco, 17 anni, studentessa del Liceo Galilei e nuotatrice. Il “Trofeo Banco San Marco”, consegnato dai rappresentanti Lorenzo Zaia e Mary Cazzola, è stato vinto dall’'Istituto di Istruzione Superiore Statale "E. Majorana - E. Corner" di Mirano con 908 partecipanti. Le atre due scuole più numerose sono state l’Istituto Comprensivo di Dolo con 876 e il Liceo Statale Galileo Galilei Dolo con 680. L'’istituto Majorana, oltre al trofeo, si è aggiudicato il tablet offerto dalla famiglia Trovò.

Oltre a correre e divertirsi, giovani e famiglie hanno contribuito ad aiutare la solidarietà. Una parte del ricavato delle iscrizioni verrà restituita alle scuole partecipanti per progetti didattici, e una parte favorirà l’Associazione Alex Zanardi Bimbingamba che aiuta bambini che hanno subito amputazioni e che non possono usufruire dell'assistenza sanitaria. La prossima e ultima Alì Family Run sarà quella del Parco San Giuliano a Mestre, in programma sabato 22 ottobre con ritrovo alle 9 e partenza alle 10 della mattina dalla Porta Blu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento