rotate-mobile
Altro

Spes Mestre in difficoltà

Nella competizione Maschile hanno vinto i campioni d’Italia della Pro Patria Bustese davanti alla Virtus Pasqualetti Macerata e alla Corpo Libero Padova

E’ stata una gara lunga ma avvincente dove alla fine ha vinto la squadra più carrozzata d’Italia. In gara abbiamo visto anche il Russo Dalaloyan mentre gli ucraini Kovtun, di Ferrara e Hryko di Macerata sono rimasti bloccati in Ucraina. Il primo ha contribuito al bel risultato del Romagna Team mentre l’assenza del secondo ha pesato sul risultato negativo di Ferrara. La SPES di Mestre, all’esordio, vista l’assenza nella prima giornata, non ha brillato perché ha subito la prova non ai massimi livelli di Patron e Mozzato e non ha trovato in Targhetta e Zorzan i ginnasti capaci di compensare gli errori dei due nazionali. Il 12° posto non è la reale collocazione della SPES e dispiace per la mancanza dello straniero ingaggiato ad inizio anno, Joel Plata, rimasto in spagna per infortunio. Mozzato veniva da una settimana difficile a causa di un infezione alla mano che non gli ha permesso di allenarsi alle parallele…ed il risultato si è visto perché proprio alle parallele l’atleta ha concluso la prova con i crampi alle mani. Patron invece ha fatto la sua gara presentando però un programma semplificato perché è ancora alle prese con i postumi degli allenamenti interrotti a causa del Covid. Tra gli altri Ernesto Iusuf Dirie ha fatto un capolavoro al Volteggio risultando il migliore dei suoi mentre Targhetta e Zorzan han commesso troppi errori dovuti all’emozione. La SPES si giocherà tutto nell’ultima giornata a fine aprile. Tutto può succedere e la presenza di Plata metterebbe la parola fine al conto con la sfortuna di questo inizio anno. Dopo la fatica in serie A per Mozzato inizia adesso l’avventura in coppa del Mondo a Stoccarda. Il ginnasta mestrino partirà con la delegazione italiana alla volta della Germania per gareggiare Venerdi 18. Tutto in preparazione dell’appuntamento clou di quest’anno che sono gli europei estivi qualificanti al mondiale 2023 nel programma Road to Paris 2024. Mozzato ha nelle corde le salite a tutti gli attrezzi ma vedremo se l’infortunio alla mano glielo permetterà.

Nicolò Mozzato

“E’ stata una settimana difficile in cui ho pensato a curare la ferita alla mano. Aveva fatto infezione e non riuscivo a stringere le parallele. Sabato è stata una giornata strana, non riuscivo a concentrarmi ed anche alla sbarra la mano mi ha condizionato. Senza le cadute non avremmo avuto problemi ad entrare nei 10. L’ultima di campionato non possiamo sbagliarla e saremo sicuramente più in forma. Adesso parto per Stoccarda. La coppa del Mondo è una vetrina dove i ginnasti si mettono a confronto in un panorama mondiale. Stoccarda è una bella piazza ed è una bellissima occasione per me. Dovrò stringere i denti.

Stefano Patron

 “Non sono ancora al top della forma. Il mese di stop pesa ma sono in crescita. Oggi sono sufficientemente soddisfatto della mia prova ma devo lavorare davvero tanto per tornare ai miei livelli. Sarò pronto per l’ultima prova”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spes Mestre in difficoltà

VeneziaToday è in caricamento