menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La volata di flotta dell'America's Cup 2012 a Venezia

La volata di flotta dell'America's Cup 2012 a Venezia

Venezia "scippata" dell'America's Cup da Napoli, Orsoni: "E' una vergogna"

Il sindaco della città lagunare rivendica un contratto siglato che prevede la manifestazione velica in laguna anche nel 2013. Ma l'annuncio ufficiale dell'Acea afferma il contrario

La comunicazione è arrivata nel tardo pomeriggio. Ed è stato un terremoto. Dopo gli annunci (e gli accordi), infatti, il sito ufficiale dell'America's Cup ha affermato che la tappa italiana della manifestazione velica più famosa al mondo si farà a Napoli. Non a Venezia. Con tanto di date: dal 16 al 21 aprile. Con tanta pace di quanti nella città lagunare si sono prodigati per bissare il successo della scorsa edizione con base all'Arsenale (caratterizzata però dalla mancanza di vento nella regata di flotta finale). Di certo, però, il sindaco Giorgio Orsoni non intende mollare la presa: "Ho un contratto con l'organizzazione di Coppa America che prevede che le World Series a Venezia nell'aprile 2013 - ha dichiarato lunedì sera - Se fosse vero che Napoli è l'unica sede italiana, vuol dire che sono abituati a disattendere i contratti. Mi sembra una cosa molto grave".

Il primo cittadino lagunare rincara la dose: "Penso che Larry Allison, il patron di Coppa America, sia all'oscuro di quello che sta combinando il suo staff e che se ne fosse a conoscenza si vergognerebbe del loro operato", afferma Orsoni, il quale però sostiene di non aver ricevuto notizie ufficiali dagli organizzatori, a disattendere gli accordi già presi. "Ritengo tuttora in vigore il contratto con la Coppa America - puntualizza -. Nessuno, infatti, mi ha detto niente in contrario. Per cui non so se vogliano fare due eventi in contemporanea a Venezia e Napoli. Se fosse vera l'esclusione di Venezia - conclude -, mi sembra una cosa molto grave per dei personaggi che vorrebbero proporsi sulla scena mondiale come degli organizzatori di grandi eventi - conclude -. Inviterei tutti a diffidare della serietà di questi signori".


D'altronde nel comunicato degli organizzatori che annuncia lo sbarco dell'America's Cup a Napoli sono riportate le parole del Ceo della kermesse Stephen Barclay: “Siamo molto felici di tornare a Napoli per l’unica tappa in programma in Europa nel 2013. I Napoletani sono accorsi in gran numero per assistere alle regate e festeggiare Luna Rossa nel 2012; ci aspettiamo un altro grande evento per l’edizione 2013”. Dichiarazioni condite dalle parole di Mario Hubler, amministratore unico di Acn, la società di scopo costituita per la gestione dell’evento partenopeo: “Abbiamo lavorato molto a fianco dei nostri partner per assicurare nuovamente alla città lo svolgimento delle America’s Cup World Series - dichiara - Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e, in collaborazione con Acea, far sì che le regate del 2013 abbiano un successo ancor maggiore di quelle dell'aprile scorso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento