rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sport

Accordo sull'America's Cup, niente regate in laguna ma soldi al Comune

L'intesa, di cui però manca ancora l'ufficialità, prevederebbe il pagamento da parte di Acea di 300 mila euro a Ca' Farsetti. Una sorta di "risarcimento" per le spese sostenute a vuoto

La conferma dell'avvenuto accordo la si avrà quando il 30 gennaio l'udienza fissata dal giudice per il ricorso del Comune di Venezia contro la cancellazione della tappa lagunare dell'America's Cup salterà. Sempre se l'intesa è stata effettivamente raggiunta. Come riporta la Nuova Venezia, infatti, sia a Ca' Farsetti, sia tra l'entourage di Acea, la società organizzatrice della manifestazione velica, le bocche rimarrebbero cucite. Venerdì scorso però le trattative avrebbero avuto esito positivo: per ripagare Venezia della cancellazione della tappa della Coppa America, infatti, verrebbero sborsati 300mila euro.

Una sorta di "risarcimento". In cambio, però, il Comune dovrà ritirare tutte le azioni legali che aveva intrapreso. La somma sarebbe stata calcolata guardando al budget speso da Ca' Farsetti per organizzare le due tappe lagunari della competizione, che si aggirerebbe sul mezzo milione di euro. Con in più i soldi che il Comune si è visto costretto a pagare per intraprendere la strada giudiziaria.

Niente catamarani a Venezia, dunque. Sembra ormai assodato che li si vedrà solo nel golfo di Napoli. Gli incontri erano iniziati mercoledì scorso e le trattative si erano trascinate fino al giorno seguente. Il giudice che avrebbe dovuto gestire la causa contro Acea si è visto quindi costretto ad aggiornare l'udienza al 30 gennaio. Le parti, infatti, avevano chiesto ulteriore tempo per arrivare a un'intesa. Poi la fumata bianca. Venerdì. Al tavolo decisivo, come riporta La Nuova Venezia, avrebbe preso parte direttamente il sindaco Giorgio Orsoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo sull'America's Cup, niente regate in laguna ma soldi al Comune

VeneziaToday è in caricamento