Lo stacanovista Andrea De Nicolao prolunga l'accordo con l'Umana Reyer

Playmaker e vice capitano, nato a Camposampiero il 21 agosto 1991, “Denik” non ha mai saltato una partita nelle tre stagioni in orogranata

L’Umana Reyer è lieta di comunicare che è stato prolungato l’accordo con Andrea De Nicolao fino alla stagione 2021/2022 con opzione per quella 2022/2023.

Carriera

Playmaker e vice capitano, nato a Camposampiero (PD) il 21 agosto 1991, “Denik” non ha mai saltato una partita nelle tre stagioni in orogranata: 168 su 168! Andrea è un recordman di presenze consecutive, nelle ultime stagioni tra Serie A e Legadue ha disputato 295 partite consecutive tra Treviso, Varese, Verona, Reggio Emilia e appunto Venezia. Andrea è arrivato all’Umana Reyer nell’estate 2017 ed è stato uno dei protagonisti delle vittorie di FIBA Europe Cup, scudetto e Coppa Italia nel 2020 quando è stato inserito nel quintetto ideale. In queste stagioni è diventato uno dei beniamini della tifoseria per la sua grande professionalità e disponibilità fuori e dentro dal campo. Sul parquet è uno dei punti fermi dello scacchiere di coach De Raffaele con cui è cresciuto negli anni in termini di rendimento e leadership.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sue parole

«Per me è un onore e un orgoglio far parte dell’Umana Reyer, una società con un progetto solido e ambizioso che è programmato nel tempo – le parole di Andrea De Nicolao – A Venezia c’è un alto grado di organizzazione e serietà, il Club mette a disposizione di noi giocatori le condizioni per rendere e migliorare. Inoltre in queste stagioni abbiamo cementato un gruppo di lavoro che ha grande abnegazione, voglia di lavorare al massimo e desiderio di continuare a vincere. La fame di vittoria è il sentimento più importante della nostra squadra e viene trasmesso a noi giocatori dalla società, da coach De Raffaele e lo staff. Sono dunque grato al Club per la stima e la fiducia che nutre nei miei confronti e lavorerà sempre al massimo per ripagarle. Ci vediamo presto!»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento