Un acquisto che profuma di scudetto: in squadra torna Ariel Filloy, trascinatore del terzo titolo

La guardia di 190 centimetri è stato una delle punte di diamante della stagione 2016/2017: torna dopo aver vestito la maglia della Sidigas Avellino

Ariel Filloy (foto: reyer.it)

Torna in orogranata un acquisto che profuma di scudetto, targato 2016/2017. L’Umana Reyer è, infatti, lieta di annunciare che il play/guardia Ariel Filloy, Campione d’Italia in orogranata nella stagione 2016/2017, farà parte della prima squadra maschile 2019/2020. Nato a Cordoba (Argentina) l’11 marzo 1987 ma naturalizzato italiano, Filloy torna in laguna dopo due stagioni alla Sidigas Avellino.

Caratteristiche

Play/guardia di 190 centimetri, ha iniziato la carriera a livello giovanile tra Porto Torres, Sassari e Rimini, debuttando tra i professionisti con la maglia dei romagnoli. Ha giocato in prestito anche a Cervia e Rovereto, prima di arrivare all’Olimpia Milano nel 2008. Successivamente ha vestito le maglie di Vanoli Soresina, Scafati, Pistoia, Trieste, Reggio Emilia e nuovamente Pistoia, prima di approdare all’Umana Reyer nell’estate 2016, in orogranata ha totalizzato 63 presenze tra campionato e Champions League. 

Vittorie

A livello di Nazionale giovanile nel 2007, ha vinto il bronzo con la maglia Azzurra agli Europei Under 20, mentre con la Nazionale maggiore ha giocato Eurobasket 2017 ed ora è tra i 24 convocati della long list del CT Sacchetti per il training camp che preparerà gli azzurri alla Coppa del Mondo in Cina (31 agosto – 15 settembre).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intervista

«Sono molto contento di tornare all’Umana Reyer e ringrazio della nuova opportunità – le parole di Ariel Filloy – ho legato molto con tutta l’organizzazione nel mio anno in orogranata, sono carico e ho grande voglia di dare il mio contributo per regalare nuove soddisfazioni a Club e tifosi. L’Umana Reyer ha vinto tre titoli nelle ultime tre stagioni ed è una società con grande organizzazione, disciplina e metodo di lavoro, in cui ognuno da il suo contributo per il gruppo. E’ un sistema che funziona molto bene e lo testimoniano le cinque semifinali consecutive, ancor prima che i titoli raggiunti. Vincere è difficilissimo e speciale, ma essere costantemente ai vertici e continuare a competere significa avere strategie e idee giuste e vincenti. Ho stimoli importanti e gran voglia di cominciare questa nuova avventura, ci vediamo presto. Forza Reyer!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento