menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armani Milano - Reyer Venezia, risultato della partita e tabellino

GLi orogranata nel giorno del 140esimo anniversario dalla sua fondazione ha espugnato il parquet lombardo per 105 a 100. Attacchi in forma. Mazzon: "Ci siamo fatti un regalo"

"Ci siamo fatti un bel regalo per festeggiare i 140 anni dalla fondazione. Mi piace pensare che probabilmente anche Costantino Reyer ci ha guardato da lassù. Siamo ancora un po' sull'ottovolante e dobbiamo imparare a essere costanti". Queste le parole di Andrea Mazzon dopo l'impresa esterna sul campo di Milano di domenica sera: 100 a 105 il risultato finale. L'attacco ha girato, la difesa pure. Nonostante qualche battuta d'arresto. Se il punteggio alto può indurre a pensare che le difese abbiano latitato, in verità sono stati gli attacchi a dar vita a un festival del canestro. Keyndren Clark (23 punti) e Yakhouba Diawara (17 punti) nell'ultimo quarto hanno preso sulle spalle la squadra, che ha condotto gran parte del match (salvo un sorpasso milanese nella terza frazione di due punti) grazie anche alla solidità di Alvin Young (16 punti) e alle scorribande di Massimo Bulleri (14 punti), che hanno tenuto l'Umana avanti nel punteggio prima e dopo l'intervallo lungo.

"Siamo una formazione che sta imparando adesso a conoscersi - ha spiegato Mazzon - Dobbiamo continuare a parlare poco e lasciar parlare i fatti proseguendo su questa strada. La chiave è la concentrazione e il cervello. Ho ringraziato i ragazzi per la concentrazione e la determinazione con la quale sono entrati in campo. Adesso dobbiamo provare a sfatare il tabù Taliercio".

Se la Reyer ride, proprio nel giorno dell'anniversario della sua fondazione, l'Armani piange l'ennesima sconfitta, l'ultima di una crisi da cui non sembra ancora trovare il modo di uscire: "Mi spiace essere ripetitivo ma devo dire le stesse cose di qualche settimana fa: siamo stati eccellenti in attacco e ignobili in difesa - ha dichiarato l'allenatore di Milano Sergio Scariolo - Questo è un handicap grosso. Capisco le caratteristiche dei singoli giocatori ma un rendimento difensivo cosi basso va al di là delle difficoltà personali. Siamo tornati sott'acqua e dobbiamo riprendere a nuotare".

EA7 Emporio Armani Milano - Umana Reyer 100-105
Parziali: 23-32; 53-59; 80-80

EA7: Giacchetti ne, Stipcevic 14, Hairston 13, Fotsis 12, Cook 7, Chiotti ne, Bourousis 17, Melli 6, Langford 23, Gentile 4, Hendrix 1, Basile 3. All. Scariolo

Umana Reyer: Clark 26, Bulleri 14, Diawara 17, Marconato 2, Zoroski ne, Szewczyk 8, Young 16, Fantoni 6, Bowers 5, Rosselli ne, Magro 7, Williams 4. All. Mazzon
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento