rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Basket

Altri colpi Reyer: Matteo Chillo e Amedeo Tessitori in maglia orogranata

L'ala/centro di 203 cm proveniente da Treviso e il centro della nazionale è l'altro nuovo tassello del club

L’Umana Reyer ha il piacere di annunciare altri due accordi importanti: Amedeo Tessitori e Matteo Chillo, ala/centro di 203 cm, nato a Bologna il 15 giugno 1993, proveniente da Treviso, con la cui maglia ha giocato nell’ultima stagione 26 incontri di campionato (4,7 punti e 2,9 rimbalzi di media, tirando con il 54,2% da 2 e il 40% da 3), 17 più 3 di qualificazione in Basketball Champions League (5,1 punti e 2,5 rimbalzi, 53,1% da 2 e 50% da 3) e 5 di SuperCoppa italiana (7,8 punti e 2,2 rimbalzi).

Chillo si è formato nella Fortitudo Bologna, esordendo però in prima squadra, nella stagione 2012/13, con la maglia di Imola in A2. Dopo due anni a Biella (nel primo la vittoria in Coppa Italia DNA, nel secondo la partecipazione all’EuroChallenge), uno a Treviglio e uno a Rieti, il ritorno alla Fortitudo, sempre in A2, nell’annata 2017/18. Dal 2018 ha giocato, per 4 stagioni, a Treviso, conquistando la promozione in Serie A e la Coppa Italia il primo anno e poi disputando tre campionati nella massima serie (78 presenze complessive). In maglia azzurra ha vinto l’oro agli Europei Under 20 di Tallinn nel 2013 e il bronzo agli Youth Olympic Games 3×3 in Italia nel 2011.

«Sono molto onorato di aver ricevuto la chiamata da una delle società più ambiziose del nostro campionato che ringrazio per l’opportunità – le prime parole di Matteo Chillo – Il Presidente Federico Casarin, nelle diverse chiacchierate che abbiamo avuto, mi ha sottolineato anche che il Club quest’anno festeggia 150 anni di storia, sarà dunque una stagione particolare in cui vogliamo fare bene. Inoltre, saremo tanti giocatori nuovi e sarà nostra responsabilità allenarci con entusiasmo, sacrificio ed umiltà per creare un gruppo forte. Non vedo l’ora di cominciare, saluto tutti i tifosi. Ci vediamo presto al Taliercio». 

Allo stesso tempo approda in team anche Amedeo Tessitori, centro della Nazionale di 207 centimetri nato a Pisa il 7 ottobre 1994. Tessitori proviene da un biennio con la Virtus Bologna, con cui ha appena terminato di disputare le finali scudetto, dopo aver vinto il tricolore 2020/21 e l’EuroCup 2021/22. Nell’ultima stagione, ha giocato 37 incontri di Serie A e 18 di EuroCup mentre con la Nazionale Italiana, dopo la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo, è sceso in campo quest’anno nei cinque incontri ufficiali delle gare valevoli per la qualificazione al Mondiale 2023.

Cresciuto alla Virtus Siena (con cui nel 2011 ha vinto la Coppa Italia dilettanti, ha raggiunto le finali del campionato under 19 e ha vinto il titolo under 17), è approdato in Serie A nel 2012/13 a Sassari che, dopo un anno di prestito in A2 a Forlì, lo ha fatto esordire l’anno successivo nella massima serie (vincendo la Coppa Italia nel 2014) e in EuroCup. Negli anni seguenti, sempre in Serie A, ha vestito le maglie di Cantù e Caserta, prima di tornare in A2: per un biennio a Biella, poi a Treviso, con cui ha vinto la Coppa Italia di categoria e conquistato la promozione, giocando poi l’anno dopo di nuovo con la stessa maglia della Tvb in Serie A. A livello giovanile, ha raggiunto con l’Italia le semifinali agli Europei Under 18 di Wroclaw e ha vinto il bronzo agli Youth Olympic Games 3×3 in Italia nel 2011. È nel giro della Nazionale maggiore dal 2018.

«Sono molto carico e contento di far parte di questo nuovo gruppo e vorrei innanzitutto ringraziare la società – le prime parole da orogranata di Amedeo Tessitori – ho avuto solo ottimi feedback sulla Reyer, un Club ambizioso dove si lavora bene e si può crescere. Nelle ultime stagioni Venezia ha raggiunto grandi obiettivi e significa che dietro c’è un’organizzazione solida e un gran lavoro di gruppo. Cercherò di dare il miglior contributo possibile alla squadra mettendomi a disposizione in campo e fuori, con professionalità. Lavoreremo insieme ai nuovi compagni per aprire un nuovo ciclo e sarà un bel banco di prova per me, non vedo l’ora di cominciare. Conosco abbastanza bene Venezia, Città incredibile che sono contento di rappresentare in Italia e in Europa. Ci vediamo presto!».

L’Umana Reyer informa, inoltre, che Riccardo Pozzi entra a far parte dello staff dirigenziale della prima squadra maschile. Riccardo arriva all’Umana Reyer dopo le esperienze con Reggio Emilia e Treviso.segafredo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altri colpi Reyer: Matteo Chillo e Amedeo Tessitori in maglia orogranata

VeneziaToday è in caricamento