rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Basket

Strapotere Milano: Reyer battuta con un secco 93-68

Non c’è storia contro l’imbattuta AX Milano, capolista sia in campionato che in Eurolega. Bene invece la squadra femminile che bagna il suo esordio al Taliercio con una vittoria

Non riesce all’Umana Reyer l’impresa al Mediolanum Forum. Come testimonia il rotondo finale (93-68) non c’è storia contro l’imbattuta AX Milano, capolista sia in campionato che in Eurolega.

La partita

Milano parte con Delaney, Shields, Ricci, Melli, Hayes; l’Umana Reyer risponde con Phillip, Tonut, Charalampopoulos, Brooks e Watt. Messina decide di lasciare fuori Grant e Tarczewski, mentre la Reyer, non ha per le rotazioni degli stranieri Stone.
L’Olimpia, in avvio di gara, schiera un quintetto molto fisico che mette subito in difficoltà Venezia, 11-2 al 4’. Milano domina i primi dieci minuti chiudendo sul 20-10. La squadra di casa allunga sino al 32-10 di metà secondo quarto grazie agli ottimi Mitoglou e Shields. Al Forum non c’è partita, gli uomini di Messina controllano il match fino al termine del primo tempo che termina sul 46-25.
Il copione continua anche nel terzo quarto in cui De Raffaele prova diversi quintetti, ma la sostanza non cambia. In pratica, c’è solo da annotare i parziali: 73-45 al 30’, 93-68 sulla sirena finale.

AX: Melli 8, Rodriguez 2, Leoni, Rapetti, Ricci 8, Biligha 6, Hall 9, Delaney 14, Mitoglou 8, Shields 14, Hines 6, Datome 8. All. Messina.

Umana Reyer: Tonut 11, Daye 11, De Nicolao 6, Sanders 14, Phillip 8, Echodas, Charalampopoulos 3, Mazzola 6, Brooks 2, Cerella, Vitali ne, Watt 7. All. De Raffaele.

Reyer femminile

Nel pomeriggio ha giocato anche la Reyer femminile. Con una decisa accelerazione nel finale, ribaltando il match dal -10 al +13 in 13’, l’Umana Reyer bagna l’esordio interno in campionato al Taliercio con la vittoria per 81-63 nel derby con un’ostica Fila San Martino. Il quintetto orogranata vede in campo Carangelo, Anderson, Thornton, Bestagno e Petronyte e l’approccio è quello giusto: 5-0 all’1’30”, con San Martino che si sblocca, dalla lunetta, dopo quasi 2’. I ritmi e l’intensità difensiva sono alti su entrambi i fronti. Le ospiti rimontano dal 7-2 al 2’30” per portarsi in vantaggio sul 9-10 al 4’30”, con pronta reazione orogranata: 13-10 subito dopo metà periodo. La Fila, però, riesce, con un parziale di 0-10 a trovare il massimo margine sul 13-20 all’8’ e all’intervallo breve è 16-22. Dal 20-27 dell’13’, è l’Umana Reyer, che alza ancora il livello difensivo, a infilare un 7-0 per impattare a quota 27 al 15’30” e, nonostante il metro arbitrale tollerante sui contatti agevoli la difesa aggressiva delle padovane, al 16’30” c’è il sorpasso sul 31-30. Si continua in ogni caso a strappi: 2-9 di San Martino e 33-39 al 19’, infine si va negli spogliatoi sul 37-40 con l’incredibile tripla in terzo tempo sulla sirena di Thornton. Il secondo tempo comincia come il primo: 5-0 e sorpasso sul 42-20 al 21’, poi per le orogranata però arrivano solo un canestro e un libero ed è 45-52 a metà quarto. Il parziale di 6-17 porta San Martino addirittura al vantaggio in doppia cifra al 27’: 47-57. L’Umana Reyer esce però bene dal time out chiamato da coach Romano: la tripla di Attura apre un break di 10-2 che, sull’altra tripla di Carangelo, chiude il terzo quarto sul 57-59. Il sorpasso arriva con un nuovo canestro da 3, stavolta di Madera, sul 62-61 al 32’30”. San Martino comincia a risentire della fatica e un’Umana Reyer più reattiva, trascinata da una super Petronyte, porta il break a 21-4 in 8’30”, per il 68-61 al 34’. Una tripla di Filippi prova a interrompere l’inerzia, ma il pronto time out orogranata sistema subito le cose. Al 38’ arriva il 76-64, al 39’30” l’81-68, massimo divario che sarà confermato anche sulla sirena finale.

Parziali: 16-22; 37-40; 57-59

Umana Reyer: Bestagno 6, Carangelo 12, Thornton 12, Anderson 13, Petronyte 26, Madera 6, Smorto, Attura 6, Rescifina ne, Camporeale ne, Penna. All. Romano.

Fila: Kelley 10, Fontana ne, Guarise ne, Antonello ne, Filippi 16, Milazzo 13, Frigo ne, Pilabere, Pastrello 9, Russo 11, Mitchell 9, Arado ne. All. Serventi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strapotere Milano: Reyer battuta con un secco 93-68

VeneziaToday è in caricamento