rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Basket

La Reyer parte con il piede giusto: 80-69 contro Givova Scafati

All'esordio in campionato gli orogranata vincono contro la neopromossa

Dopo la striscia perfetta del precampionato, comincia con il piede giusto anche la stagione ufficiale dell’Umana Reyer, che piega nell’esordio al Taliercio la neopromossa Givova Scafati per 80-69.

Primo tempo

Senza Moraschini e Parks, il quintetto iniziale vede sul parquet Granger, Freeman Willis, Brooks e Watt. Il primo canestro della stagione è di Brooks, poi si procede con grande precisione su entrambi i fronti e sorpassi e controsorpassi fino al 10-11 del 4′. Trascinata da Stone, Thompson e Pinkins, la prima a provare l’allungo è Scafati (12-18 al 5’30”) e, dopo il time out orogranata, nonostante la tripla di Bramos del 15-18 al 7′ gli ospiti arrivano al 15-23 all’8′. Il finale di periodo è però dell’Umana Reyer, che ricuce fino al 21-25. Alzando il livello difensivo, gli orogranata ripartono con grande intensità nel secondo quarto, in cui, sebbene segni per primo Monaldi con un incredibile buzzer beater e nonostante il bonus speso dall’Umana Reyer dopo soli 3′, al 13’30” arriva il pareggio a quota 27 grazie a uno spettacolare dai e vai con alley oop tra Spissu e Bramos. Proprio il playmaker trova la tripla del sorpasso (30-29) al 14’30” e il time out scafatese non riesce a cambiare l’inerzia: con un parziale di 22-6, al 16’30” è 37-29. La Givova prova a riavvicinarsi (37-34 al 18′), ma arrivano le triple di Willis (tra cui quella incredibile da metà campo sulla sirena) a mandare l’Umana Reyer negli spogliatoi avanti 45-37.

Secondo tempo

Gli orogranata mantengono l’inerzia anche al ritorno in campo, con il primo vantaggio in doppia cifra al 21’30” (49-39) e ulteriore allungo fino al 55-41 al 24′ con time out ospite. Willis rimane il principale terminale offensivo dell’Umana Reyer, che riesce a mantenere gli avversari sempre in doppia cifra di ritardo, poi, negli ultimi 2’30” del periodo arriva il break che imprime un’ulteriore svolta alla partita. Sono tre canestri di Sima, nel frangente, a determinare l’8-2 che chiude i primi 30′ sul 67-50. In apertura di ultimo quarto arriva addirittura il +20 (70-50) con la tripla di Granger, poi cala leggermente l’intensità degli orogranata, non facilitata dal time out tecnico obbligato per un problema tecnico al tabellone elettronico. La Givova prova allora a crederci, con un parziale di 0-12 fino al 70-62 al 34’30”. A questo punto, l’Umana Reyer trova però un nuovo protagonista: Tessitori, che combina ben 4 volte in pick and roll con Spissu e Granger per il 78-64 al 37′. Nonostante un nuovo 0-5 firmato interamente da Rossato, per Scafati a questo punto è troppo tardi: il match si chiude così 80-69 sugli ennesimi liberi messi a segno dall’mvp Willis.

Parziali: 21-25; 45-37; 67-50

Umana Reyer: Spissu 3, Tessitori 12, Freeman 10, Bramos 9, Sima 6, De Nicolao, Granger 3, Chillo, Brooks 8, Willis 23, Chapelli ne, Watt 6. All. De Raffaele.
Givova: Stone 11, Lamb 3, Thompson 14, Pinkins 11, De Laurentiis 4, Landi, Rossato 14, Henry 5, Monaldi 2, Ikangi 5. All.Rossi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Reyer parte con il piede giusto: 80-69 contro Givova Scafati

VeneziaToday è in caricamento