Busato sbanca Las Vegas: oro per il karateka veneziano agli US Open

Mattia Busato, con la maglia della nazionale, oro agli US Open di Las Vegas

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Mattia Busato, atleta veneziano, nato ad Olmo di Martellago, da anni in forze al Germinal Karate Castelfranco, conquista anche il continente Americano con la medaglia d'oro alle finali dell' US Open di Las Vegas disputatesi nel weekend di Pasqua, sabato 26 e domenica 27 marzo.

Busato, con la maglia della nazionale Italiana, ha vinto il primo incontro contro un atleta americano: tre a due; nei successivi tre incontri ha svolto prestazioni da manuale: cinque a zero contro l'atleta peruviano, cinque a zero contro un altro atleta americano e in finale di pool haaffrontato l'atleta colombiano tenendo alto l'onore della Nazionale Italiana con un altro cinque a zero; così ha conquistato la finale.

Mattia Busato è uno specialista della forma (kata), titolare della Nazionale Italiana Senior, ha appena ottenuto un bronzo agli Open Internazionali di Marrakech e l'oro ai Campionati Italiani Assoluti. La sua specialità consiste nell'eseguire forme perfette di kata di origine tradizionale. Domenica a Las Vegas in particolare ha scelto di portare la forma Gankaku (Gru sulla roccia), il kata con il coefficiente di difficoltà pià elevato dello stile shotokan.

L'Hotel Paris di Las Vegas mette a disposizione in esclusiva delle sale allestite solo per le finali: un unico tatami centrale e il pubblico disposto ai lati. In questo clima di competizione Mattia ha affrontato l'atleta titolare della nazionale americana Gakugi Tozaki, e con una prova altrettanto impeccabile ha vinto 5 a 0 le finali degli US Open di Las Vegas.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento