menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
fonte: pagina facebook Venezia FC

fonte: pagina facebook Venezia FC

Al Penzo il Venezia ospita l'armata Teramo: Geijo si sblocca e sigla una doppietta

Dati per acquisiti tecnica e buon gioco, i veneziani mostrano cinismo e concretezza: prestazione di grinta e carattere che fa morale (e punti) in vista di Modena

La nona giornata del campionato inizia per il Venezia alle 16.30, nel familiare prato del Penzo: è il Teramo a bussare alle porte della fortezza difesa dalla truppa di mister Inzaghi, che per il match deve, ancora una volta, rinunciare a Fabiano (bloccato da un lungo infortunio) e Domizzi, non ancora al top della forma.

La sconfitta contro il Pordenone è definitivamente alle spalle e gli arancioneroverdi – già per quanto mostrato nella splendida rimonta sulla Sambenedettese della scorsa settimana – sembrano a tutti gli effetti capaci di mantenere alto il livello di gioco e fare risultato. I primi 20 minuti della gara mostrano un netto predominio dei veneziani, bravi a creare più di un’occasione da gol concedendo poco o nulla. Lo svantaggio subito al 22’ – ad opera di Ilari, che segna un gran gol dalla distanza – piomba dunque come un fulmine a ciel sereno, una doccia fredda che però sveglia i padroni di casa, fino a quel momento bravi a tenere il campo ma poco incisivi sotto porta. Passano 7 minuti e Geijo segna il gol del pareggio, sugli sviluppi di una punizione calciata da Pederzoli.

Il secondo tempo è tutto veneziano: al 53’ Garofalo serve una palla d’oro a Ferraris, che raccoglie e insacca con freddezza. Mister Inzaghi aggiusta la formazione sostituendo Ferrari e Baldanzeddu in rapida successione con Soligo e Malomo, al 74’ Ferraris va vicino al 3-1 con un gran tiro da fuori area che però sorvola la traversa. L’allungo è nell’aria e si concretizza 6 minuti più tardi: Fabris serve Geijo – oggi in stato di grazia – che sigla la doppietta personale.

Costretti ancora una volta a rincorrere gli arancioneroverdi mostrano carattere e determinazione nel recuperare e passare in vantaggio, portando a casa 3 punti più che meritati.

VENEZIA FC: Facchin, Baldanzeddu, Cernuto, Modolo, Garofalo, Marsura, Bentivoglio, Pederzoli, Fabris, Ferrari, Geijo. Allenatore: Filippo Inzaghi.

TERAMO: Rossi, Caidi, Speranza, D’Orazio, Sales, Bulevari, Petermann, Ilari, Di Paolo, Sansovini, Croce, Allenatore: Federico Nofri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento