rotate-mobile
Calcio

Caorle cede in casa al Vittorio Falmec

Ko esterno per il Caorle La Salute che si fa scavalcare in classifica dal Vittorio Falmec

E' stata una gara quasi a senso unico, non tanto sotto il profilo delle occasioni, non moltissime, ma soprattutto dell'atteggiamento: ieri si è vista in campo una sola squadra con la volontà di cogliere bottino pieno. I padroni di casa sono stati anche più forti delle assenze, ormai un deja vù che sta accompagnando l'undici vittoriese dall'inizio della stagione. Molto positiva anche la reazione al rigore sbagliato nei primi 45': con gli ospiti in inferiorità numerica il predominio territoriale di casa è stato quasi totalitario.
Alla vigilia si temevano gli x Cervesato e Della Bianca che, fortunatamente per i colori rossoblù, non hanno mai inciso, come del resto un po' tutta la squadra. La cronaca della contesa si apre al 7' quando il rientrante Quarzago verticalizza per Badio il cui diagonale si tramuta in un cross per Frezza che incorna sopra la traversa. Poco dopo uno schema da calcio d'angolo libera il potente e preciso mancino di Cais da fuori area sul quale Rallo vola e con un miracolo evita la marcatura. Al 25' si fanno vedere anche gli ospiti e la punizione di Cester, dopo essere filtrata in un nugolo di gambe, è allontanata d'istinto da Rigo.
Pochi secondi prima della mezz'ora l'episodio che sposta gli equilibri del match: lancio in profondità di Badio per Cais che attacca lo spazio per vie centrali e una volta entrato in area è atterrato da tergo da Guglielmini; il direttore di gara assegna il penalty ed estrae il rosso e dagli undici metri lo stesso Cais non interrompe la sua astinenza da gol facendosi parare la conclusione di destro.
Il Vittorio Falmec SM Colle accusa il colpo ed il finale di frazione vede il Caorle La Salute costruire l'unica occasione della gara: Rigo smanaccia in tuffo sul rasoterra minaccioso di Cagiano.

Secondo tempo

Nella ripresa i locali rientrano in campo con la convinzione della prima mezz'ora e dopo una conclusione velleitaria da fuori di Quarzago che alza la mira, sbloccano meritatamene la partita. All'8' sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Moretti, l'estremo ospite Rallo in uscita smanaccia corto proprio sui piedi di Badio che è lestissimo a ribadire in rete da sottomisura. Stavolta sono i veneziani ad accusare il colpo ed a sbandare, capitolando una seconda volta pochi minuti dopo. Al quarto d'ora capitan Bortot & compagni chiudono di fatto la contesa: incursione dalla fascia destra di Badio che dal limite dll'area disegna un tiro velenosissimo sul quale Rallo nulla può, la sfera tocca la parte inferiore della traversa e sulla ribattuta Cais si eleva su tutti e di testa insacca il raddoppio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caorle cede in casa al Vittorio Falmec

VeneziaToday è in caricamento