rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Calcio

Il Mestre si riprende il Baracca

Grazie a un'ottima ripresa, il Mestre vince 2-1 in rimonta sul Caldiero, centra il quarto risultato utile consecutivo

Mestre senza mister Zecchin in panchina, squalificato; al suo posto, Ivan Galante. Gli arancioneri tuttavia non rinunciano al consueto credo tattico: difesa a tre con Severgnini, Politti e Busetto; in mediana Bortolin, Corteggiano e Tardivo, con Cabianca e Fabbri esterni; l'attacco è formato da Scarpi e Segalina: Villanova e Nicoloso sono costretti allo stop per infortunio. Il Caldiero risponde con la difesa a quattro, il centrocampo a tre e l'attacco formato dal bomber Zerbato supportato da Boldini e Manarin. Per una buona mezzora le due squadre si sfidano a viso aperto, il clima non è quello da fine campionato, ma in ogni caso le occasioni da rete latitano. Al 26' il Mestre ottiene una punizione dal limite per atterramento di Filiciotto ai danni di Severgnini: Tardivo si presenta alla battuta, ma il suo destro manda la palla oltre l'incrocio dei pali. Al 30' risponde Manarin dai sedici metri, ma la sua girata è facile preda di Da Re. Un minuto dopo il Caldiero passa: l'azione prende il via da una rimessa laterale dal lato sinistro, la palla arriva in mezzo all'area dalle parti di Filiciotto che trova lo spiraglio giusto e tira una bordata che trafigge Da Re sull'angolino basso alla sua destra. La partita s'infiamma, l'intervallo giunge provvidenziale a rasserenare gli animi e nella ripresa il Mestre riparte con tutt'altro piglio.

La ripresa

All'8' Tardivo insiste l'azione nella parte destra dell'area ospite: tiro, respinta di Bega, la palla torna a centro area per Segalina che tira in mezzo a una selva di gambe e segna. Al 20' il solito Tardivo, a tratti incontenibile, parte da destra, triangola con Segalina e arriva in area del Caldiero per scaricare al centro verso il giovane Cabianca che tira un rasoterra e segna: secondo gol in due partite e rete del sorpasso. Il Caldiero prova a recuperare, al 29' il tiro di N'Ze viene fermato sulla linea da Fabbri, ma è l'unico vero rischio del Mestre che controlla il match fino al triplice fischio finale. Turno finale in trasferta per il Mestre che anticiperà a sabato il match contro il Dolomiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mestre si riprende il Baracca

VeneziaToday è in caricamento