Domenica, 17 Ottobre 2021
Calcio

Mestre che batosta

Il Mestre esce con le ossa rotte dal Bettinazzi. Partita da dimenticare in fretta per gli arancioneri battuti sonoramente per 3 a 0

I granata partono subito forte. Al 7' la prima palla gol capita sui piedi di Cicarevic. Su un traversone dalla fascia destra il pallone schizza sui piedi del numero dieci locale che da buona posizione viene contrato in extremis. E' solo l'anticamera del vantaggio che passano al 10' con Farinazzo. La palla carambola sui piedi dell'attaccante che con una splendida conclusione a giro batte Secco a mezz'altezza. La risposta del Mestre è poca cosa. Adriese vicina al raddoppio al 21' con Cicarevic. La sua conclusione, quasi a colpo sicuro colpisce la traversa. Al 43' Politti, pressato da Rosso, sbaglia completamente il tempo dell'intervento e regala palla al limite dell'area a Cicarevic. Quest'ultimo si infila tra le maglie scoperte della difesa e batte per la seconda volta Secco. 

Secondo tempo

Ad inizio ripresa prova a cambiare le carte in tavola Sottoriva. Il Mestre alza il proprio baricentro ma presta il fianco alle ripartenze dei padroni di casa. Da manuale al 4' l'azione orchestrata da Farinazzo sulla sinistra del fronte d'attacco. Palla ad Addolori che chiama a rimorchio Cicarevic liberissimo in area. Quest'ultimo però sbaglia il classico rigore in movimento. Al 30' l'Adriese manda in archivio l'incontro. Gioè lascia sul posto Politti, palla al centro per il tocco, facile facile, di Cicarevic che fa scendere i titoli di coda sulla gara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre che batosta

VeneziaToday è in caricamento